Imu, nessuno sconto sulle seconde case. Ecco perché

di 

26 settembre 2012

PESARO – L’Imu sulle seconde case non è stata abbassata. Il Comune, al contrario di come ha fatto per i beni strumentali delle strutture commerciali, non ha potuto fare un passo indietro in Consiglio Comunale. L’assessore Antonello Delle Noci spiega nel dettaglio: “Abbassare di un punto percentuale l’Imu sulla seconda casa, passando dal 10,6 al 9,6 per mille, tradotto per un valore di un milione e 400 mila euro, ad oggi non è sostenibile per l’ente – ha spiegato l’assessore Antonello Delle Noci -. L’Amministrazione comunale ha voluto tutelare i proprietari di prima casa, decidendo di non aumentare l’Irpef ai redditi sotto i 28mila euro e ora che abbiamo avuto un maggior gettito, grazie anche ai nostri conti, abbiamo deciso di abbassare di un punto l’aliquota alle strutture commerciali e di non prendere la quota a cui rinuncia lo Stato sulle case popolari dell’Erap. E la legge, oggi, non ci permette di distinguare chi ha 2 case da chi ne ha di più”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>