Non basta Vicio-gol. La Vis-2 perde 3-1 ad Ancona

di 

26 settembre 2012

ANCONA-VIS PESARO 3-1
ANCONA (4-2-3-1): Rosti; Barilaro (22′ st Gagliardini), Torta, Lispi, Daidone; Palumbo, Latorraca; Alvino, Ambrosini (38′ pt Sparacello), Borrelli (1′ st Sparvoli); Traini. A disp. Masserano, Mengarelli, Ruffini, Olcese. All. Gentilini
VIS PESARO (4-4-2): Mumuni; Vagnini Gia., Vagnini Gio., Santini, Pangrazi (38′ pt Rossini) (41′ st Paganelli); Bianchi, Urbinati (36′ st Pensalfine), Bottazzo, Di Carlo; Vicini, Angelelli. A disp. Francolini, Tonucci, Boinega, Tiberi. All. Magi
ARBITRO: Proietti di Terni
RETI: 22′ pt e 23′ pt Ambrosini (A), 39′ pt Traini (A), 25′ st Vicini (VP)
NOTE: pomeriggio estivo, terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori 400 circa (216 paganti); ammoniti Latorraca, Vagnini Gio.; angoli 8-4, recupero 2+3

 

ANCONA –  Derby di coppa con sconfitta per la Vis di Peppe Magi, che comunque non si staccherà i capelli per il 3-1 rimediato ad Ancona. Al Del Conero, davanti a pochi intimi, i pesaresi hanno detto addio alle possibilità di passaggio ai 16esimi di coppa di serie D già nella prima metà. Poco male, visto che il match di oggi è servito soprattutto per fornire minutaggio a chi finora aveva giocato poco e niente.

Dell’undici che non più di tre giorni fa aveva messo alle corde i dorici c’è solo Santini. In porta il ghanese Mumuni, l’altro centrale è il recuperato Giorgio Vagnini, con l’omonimo Gianmarco sull’out di destra e Pangrazi a sinistra. A centrocampo i mediani sono Urbinati e il classe 1995 Bottazzo, le ali Bianchi ed Urbinati. In avanti Vicini-Angelelli. Qualche cambio anche nell’Ancona, anche se i vari Torta, Borrelli, Alvino ed Ambrosini giocano dal primo minuto. Proprio l’attaccante dell’Ancona originario di Santa Maria dell’Arzilla decide le sorti dell’incontro nel volgere di un minuto.

La prima occasione è per l’Ancona, con Alvino che tira in diagonale: Mumuni c’è. La Vis risponde con una conclusione senza esito di Di Carlo (Rosti blocca) e soprattutto con Angelelli, che manca l’aggancio sottoporta su cross dello stesso Di Carlo.

Il pallino comunque è tutto dell’Ancona che a metà tempo passa. Merito di Ambrosini, che appoggia in rete un assist di Traini, fuggito a Santini forse in maniera fallosa. Un minuto e i dorici raddoppiano: è ancora l’ex Montecchio ad esultare, su un lancio dalle retrovie dell’ultimo arrivato Palumbo.

E’ quasi un monologo, visto che al 26′ coglie la traversa da fuori. Ambrosini ci prova anche in rovesciata prima di uscire per far posto a Sparacello. Nella Vis entra il recuperato Rossini per Pangrazi, che accusa l’ennesimo infortunio delle ultime stagioni. Prima del riposo terza rete dorica. Stavolta è Traini a fare bingo, con una spaccato su cross basso del neoentrato Sparacello. Rossini manda alle stelle un cross dalla sinistra di un vissino e si va al riposo sul triplice svantaggio.

Secondo tempo scandito da ritmi bassi. Messa in archivio la qualificazione, l’Ancona si limita a controllare mentre la Vis, piano piano, prende coraggio anche negli elementi che erano all’esordio. I pesaresi riescono ad accorciare, con Vicini che di testa raccoglie un corner di Di Carlo e supera Rosti. Nel finale c’è spazio anche per il giovanissimo Pensalfine, che rileva Urbinati, e per Paganelli, che prende il posto di un Rossini che dopo un mese e passa di stop ha un’autonomia limitata.

Finisce 3-1 per l’Ancona ma la sconfitta vissina è quasi indolore. Un buon allenamento utile soprattutto per far trovare il ritmo partita a chi finora aveva saggiato il campo poco e niente.

 

LE FOTO DI ANDREA TIFI (www.anconasport.it)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>