Rapina alla pellicceria Gentili, altri tre arresti

di 

28 settembre 2012

PESARO – Nella prima mattinata odierna la squadra mobile e il commissariato di polizia di Fano hanno tratto in arresto quelli che sono considerati gli autori della rapina perpetrata ai danni della pellicceria Gentili di Fano avvenuta nello scorso febbraio.

Polizia in azione

Tre malviventi armati di pistola, nel pomeriggio del 22 febbraio scorso, fecero irruzione nel negozio lungo la statale Adriatica picchiando con il calcio della pistola il titolare e chiudendo quest’ultimo, unitamente alle due impiegate, all’interno di uno stanzino per poi caricare, su un furgone, sul quale avevano applicato targhe rubate, 157 pellicce. Il veicolo venne prontamente intercettato da una pattuglia del commissariato di Fano che arrestò un napoletano di anni 56, recuperando l’intera refurtiva.

Le indagini condotte dalla squadra mobile e dal commissariato di polizia di Fano hanno condotto all’individuazione degli altri complici che parteciparono alla rapina ricostruendo tutte le fasi dell’evento e della successiva fuga. Si tratta del 51enne E. P., del 29enne E. I. e di B. B. (51), quest’ultimo riconosciuto quale ideatore della rapina. Tutti e tre sono conosciuti alle forze di polizia e tutti residenti in Campania, alle prime luci della giornata odierna sono stati rintracciati e tratti in arresto da personale della squadra mobile e del commissariato di Fano nelle città di Napoli e a Fiumicino (Roma) in esecuzione delle ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Pesaro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>