Furti e droga, Fano al setaccio: sei arresti

di 

29 settembre 2012

 

FANO – Una serie di servizi straordinari di controllo del territorio sono stati svolti negli ultimi giorni su tutto il territorio dai carabinieri della Compagnia di Fano. I militari del Cap. Cosimo Giovanni Petese sono stati impegnati in numerose verifiche di polizia per la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti, nel quadro di iniziative volte a contrastare la microcriminalità. Hanno proceduto, complessivamente, al controllo di oltre 250 automezzi ed all’identificazione di circa 300 persone.

Carabinieri di Fano al lavoro

Passati al setaccio diversi casolari disabitati talvolta occupati da stranieri senza fissa dimora, le zone delle Stazioni Ferroviarie di Fano e Marotta, della Sassonia e del Lido, nonché controllati diversi frequentatori di locali notturni anche dei Comuni limitrofi, fra i quali sono stati individuati alcuni soggetti con pregiudizi di polizia. Inoltre, sono state eseguite verifiche di polizia nei confronti di svariati pregiudicati sottoposti agli arresti domiciliari ed a misure di sicurezza. Nella periferia di Fano i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto un 44enne pregiudicato tunisino, già sottoposto agli arresti domiciliari, con le accuse di “evasione”, in quanto l’altra notte si aggirava con fare sospetto nella zona Bellocchi di Fano probabilmente con l’intenzione di commettere dei furti in abitazioni. L’uomo è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza del Comando.  Arrestato un 44enne pregiudicato albanese per “inosservanza delle prescrizioni inerenti alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza” a cui era sottoposto. L’uomo, che aveva l’obbligo di non allontanarsi da un comune dell’entroterra fanese, è stato fermato dai carabinieri a Fano, mentre si aggirava in maniera molto sospetta nei pressi di alcuni esercizi commerciali e, all’esito dei controlli, dichiarato in arresto e condotto in carcere. Un 43enne pregiudicato marocchino è stato arrestato dai CC di Saltara, in quanto colpito da ordine di carcerazione dovendo scontare una pena di 9 mesi di reclusione per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. Arrestato anche un pregiudicato senegalese per violazione dei provvedimenti del giudice, in quanto, sebbene agli arresti domiciliari, più volte usciva arbitrariamente dall’abitazione di residenza violando il provvedimento giudiziario. Due pregiudicati romeni di 29 e 21 anni sono stati denunciati per furto aggravato dai CC di Pergola, poichè ritenuti responsabili del furto di alcune centinaia di metri di cavi di rame dall’interno di un parco fotovoltaico della zona di Pergola. Un 20enne operaio campano è stato denunciato all’A.G. per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, poichè trovato in possesso di sei grammi di marijuana suddivisa in diverse dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato. A Mondolfo, un 27enne della Repubblica Ceca è stato fermato dai militari della locale Stazione nel corso dei controlli e denunciato all’A.G. per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, in quanto trovato in possesso di una chiave alterata passpartout e di alcuni cacciaviti. Il materiale rinvenuto nella disponibilità dell’uomo, che si aggirava furtivamente nei pressi di alcune abitazioni della periferia, è stato sequestrato. Per lo straniero è scattata una denuncia all’A.G. di Pesaro.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>