2.18 Gallery, “Dato uno spazio, dato un mezzo”

di 

3 ottobre 2012

FANO – Giovedi 4 ottobre, alle 19 inaugurerà “Dato uno spazio, dato un mezzo”, presso il nuovo e minuscolo spazio della galleria 2.18 Gallery, in Corso Matteotti, 170, a Fano (PU).

Mei e Belacchi

La nuova esposizione prevede l’intervento di 35 autori di diversa estrazione, artisti, fotografi, musicisti, registi, attori, designer e architetti, provenienti dal territorio che si sono prestati ad utilizzare una vecchia Polaroid per esprimersi e per interpretare il piccolo spazio della Galleria.

Proprio “l’obbligo” di utilizzare un mezzo, vuole riportare al centro l’idea e il gesto creativo. Il percorso così differente dei partecipanti, il loro confrontarsi tutti i giorni con l’arte ha dato risultati inaspettati: semplici foto che sono diventate superficie pittorica o immagini elaborate al computer, colorate, incise, tagliate.

Questa esposizione vuole essere un incentivo e una sfida alla valorizzazione dell’arte contemporanea nel nostro territorio, sfida raccolta dall’assessore alla cultura del comune di Fano che ha reso  possibile questa esposizione.

Alle 19 di Giovedì 4 ottobre si inaugurerà con un brindisi a base di Impero blanc de pinot noir  e Focara Pinot noir di Fattoria Mancini, altra espressione di un territorio ricco di talenti, anche enogastronomicial quale parteciperanno tutti gli artisti, i galleristi, l’assessore alla cultura del comune di Fano: Maria Antonia Cucuzza.

 

Tra gli artisti: Alessandro AntonioniLaura BaldiniMirco BelacchiLuca CaimmiVeronica ChessaJack Fisher,  Giovanni Gaggia,  Alessandro Giampaoli,  Frida NeriGianluca ProiettiFlorindo Rilli,Mauro SantiniEnrico Secchiaroli (…) Per le caratteristiche stesse della galleria, una bacheca affacciata sul corso cittadino, rimane aperta sempre, 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana.

2.18 gallery è diretta e fondata da Andrea Belacchi e Tommaso Mei, nasce con l’intento di captare l’attenzione del passante distratto, tentando così di costruire un dialogo immediato con il pubblico.

Hanno esposto a 2.18 gallery: Sabine Delafon, Cristiana Palandri, Michela Pascuccie  Ur.L.O. (Urbino Laptop Orchestra).

Dato uno spazio, dato un mezzo”è realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano e con la Sponge ArteContecomporanea.

Il lavoro, l’esposizione nasce come una azione collettiva pensata per aderire all’ottava  giornata del contemporaneo organizzata dall’AMACI (Associazione Musei Arte Contemporanea Italiani) e per confrontarsi con il territorio nel quale la galleria si trova.

TitoloDato uno spazio, dato un mezzo
Autori: Alessandro Antonioni, Mirco Belacchi, Luca Caimmi, Veronica Chessa, Jack Fisher,  Giovanni Gaggia,  Frida Neri, Gianluca Proietti, Florindo Rilli, Mauro Santini, Enrico Secchiaroli, Cristian Mei, Giulia Franchini, Michela Pascucci, Mirco Cheli, Anita Paoloni, Michele Ambrosini, Maurizio Scalera, Maria Flora Giammarioli, Laura Baldini, Marco Capannini, Francesco Battisti, Giulia Bellucci, Valentino Grassi, Massimiliano Zancato, Fabrizio Bartolucci, Claudio Tombini, Alessandro Giampaoli, Giacomo Tonucci, Vito Nucci, Paolo Tarantini.

Collaborazione: Comune di Fano, Sponge ArteContemporanea
Inaugurazione: giovedì 4 ottobre 2012 ore 19:00
Luogo: 2.18 Gallery, Corso Matteotti, 170, Fano (PU)
Durata: 4 ottobre – 8 novembre
Orario: 24 ore su 24
Infowww.facebook.com/218Gallery / 218gallery@gmail.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>