Quei consigli per gli acquisti un po’ maschilisti

Sono diversi i sintomi per capire quanto una società sia comprensiva di troppi stereotipi.

Tempo fa, per dirne una, la mia ragazza mi ha fatto notare una cosa:
“Ma hai visto che tutti gli spot che riguardano i detersivi hanno come protagoniste quasi esclusivamente le donne? Stessa cosa per quanto riguarda, che so, le pubblicità dove si sponsorizza il cibo per bambini. Ma ti pare normale?”

No, non mi pare normale. Conosco decine di maschi, magari perché obbligati dalle circostanze, che utilizzano la lavatrice, lavano i piatti, spazzano per terra.

Esempio banalissimo: pensate a tutti gli studenti fuori sede che vivono da soli.
Anche sul mangiare ai bimbi: ché non esistono padri che si prendono cura dei propri figli, magari vestendoli e imboccandoli a tavola?
Spot e messaggi promozionali, così posti, appaiono un bel po’ maschilisti.
Voi che dite?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  1. …dico che non se ne può più di questi spot assolutamente maschilisti, il nudo femminile ce lo propinano ovunque e inutilmente. I pubblicitari dovrebbero però pensare che il potere d’acquisto ormai è anche di noi donne che vedendo ormai questa indecenza e disparità punteranno su ben altri acquisti…. E’ il caso che venga fatta un’attenta riflessione su questo da parte dei venditori…..