Bene Comune “interroga” il sindaco su rifiuti e illuminazione: “Perché Fano sempre ultima?”

di 

4 ottobre 2012

logo bene comune

FANO – Un’interrogazione su “rifiuti ed illuminazione: perché Fano sempre ultima?”. E’ quella presentata in consiglio comunale da Luciano Benini di Bene Comune. Ecco il testo del documento:

Il sottoscritto Luciano Benini, consigliere comunale di Bene Comune,

premesso

Il Comune di Fano è il peggiore comune delle Marche, fra quelli con almeno 40 mila abitanti, quanto a raccolta differenziata;
che nonostante numerose proposte, solleciti, interrogazioni da parte della minoranza del consiglio comunale, il Comune di Fano resta ultimo;
che anche le proposte di interventi per il risparmio energetico nella pubblica illuminazione, avanzate più volte dalla minoranza, sono rimaste inascoltate;
che sul giornale del 4 ottobre scorso è apparsa la notizia in base alla quale il comune di S. Ippolito ha raggiunto quasi l’80% nella raccolta differenziata (Fano è alla metà), che ha installato 35 punti luci della pubblica illuminazione installando il dibawatt, dispositivo elettronico che riduce in modo sensibile i consumi elettrici, che ha sostituito le lampade al mercurio con quelle molto più efficienti al sodio ed utilizza anche i LED ancora più efficienti, ha aderito al progetto nazionale Votiva+ nonchè ha installato un impianto pubblico per l’erogazione di acqua di alta qualità che riduce fortemente l’uso di bottiglie di plastica;

interroga il Sindaco per conoscere

se la giunta del fare ha messo in atto almeno qualcuna delle numerose iniziative sopra indicate;
quale sia la spesa per l’illuminazione pubblica nel Comune di Fano;
se intende avviare almeno alcune delle iniziative sopra indicate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>