Pret à manger! E la tagliatella diventa protagonista

di 

4 ottobre 2012

PESARO – La tagliatella? Quella con acqua, non troppa farina, uova, spianatoia, mattarello e giù di polso. Quella fatta a mano, maltrattata e accarezzata, come una volta, pronta da mangiare, fresca, al ristorante o da portare a casa. Bene, preparatevi ad averla costantemente in testa. Perché da oggi 4 ottobre, fino al 10 dicembre, diventerà un pensiero fisso. Ecco a voi “Pasta… pret à manger!”, la stagione della pasta fatta a mano, iniziativa congiunta di Confcommercio e Cna che coinvolge 32 tra pastifici e ristoranti della nostra provincia che, per più di due mesi, offriranno rispettivamente sconti tra il 10-15 % del listino prezzi esposto (per i pastifici) e menù da 20-25 euro (bevande e coperto inclusi). La locandina dell’iniziativa è geniale: una ragazza che in testa, al posto dei capelli, ha le tagliatelle.

Il progetto associativo, presentato questa mattina al Santa Marta con tanto di prova pratica in stile “Cotto e mangiato” grazie al professor Tonelli, coinvolge quindi artigiani ed esercenti e vedrà, nei ristoranti selezionati, menù a base di carne o pesce con prima portata obbligatoria la tagliatella ed eventualmente altri tipi di pasta fatta a mano (con in abbinamento vini prodotti da aziende della provincia).

 Amerigo Varotti, direttore Confcommercio, ha esaltato il progetto che vede impegnati in prima linea Cna e Confcommercio: “E’ una giornata importante per la nostra provincia.  Presentiamo un progetto organizzato congiuntamente dalle associazioni della piccola impresa, Cna e Confocommercio. Un fatto nuovo, fatto importante in sé col riconoscimento poi dato dal segretario generale della Camera di Commercio Fabrizio Schiavoni all’iniziativa e alla collaborazione tra queste due associazioni. L’idea scaturisce da una propsta di Sergio Ferri, relativamente al mese della tagliatella fatta a mano. Un’idea modificata poi da Arzeni e Nataloni in iniziativa specifica importante che valorizza il lavoro artigiano, i prodotti tipici, le opportunità commerciali, l’operare con trasparenza nei confronti dei consumatori in un particolare momento di difficoltà economica, prodotti e menù a prezzi scontati,  chiarezza nell’utilizzo dei prodotti… Un’iniziativa che va incontro all’esigenza dei consumatori. Un valore aggiunto alle imprese e al territorio dal punto di vista turistico, emozionale, trovando prodotti del nostro territorio, le tradizioni più antiche, un maggior valore aggiunto per tutti gli operatori della provincia”.

Camilla Fabbri, segretario provinciale Cna: “Un plauso ai colleghi che hanno lavorato,  Nataloni e Arzeni. Grazie alla Camera di Commercio. Ottimo esempio di squadra, che unisce recupero tradizione, cultura del mangiare bene e sano, promuovere attività artigianali, bellezze delle attività culinarie del territorio e attenzione particolare ai consumatori che hanno problemi economici ma non vogliono rinunciare al mangiare bene”.

Un opuscolo, distribuito in tutta la provincia, indicherà tutti i pastifici e ristoranti aderenti, con indirizzo, prezzi, orari e prodotti.

 

“Finalmente possiamo partire – ha spiegato la Nataloni -. Pasta pret à manger è un percorso impegnativo, realizzato attraverso mesi di lavoro. Ringrazio la Bcc di Fano partner di questa iniziativa ma anche le sfogline artigiane e i ristoratori chef che hanno dato una mano. Tagliatelle. Perché? Perché non viene valorizzata come merita, invece è una tradizione nostra, familiare, una quotidianità spesso sminuita. Poi volevamo tutelare la pasta fatta a mano e il buon cibo. In un momento di crisi è facile rischiare per risparmiare nell’acquisto. E questo riguarda il consumatore ma anche il produttore. Questa iniziativa è fatta da ristoranti e paste fresche coraggiose. Abbiamo voluto dare spazio a quelli che hanno creduto fin da subito a questa iniziativa. Li trovate nell’opuscolo: 32 tra ristoranti e pastifici. Da oggi al 10 dicembre, troverete la tagliatella fatta a mano scontata dal 10 al 15% rispetto al prezzo di listino. Nei ristoranti invece i prezzi dei menù saranno scontati a 20-25 euro tutto compreso”.

 

“Questo è un progetto di filiera del territorio – ha spiegato, invece, Arzeni -. Una parte dalla produzione locale per arrivare al ristorante. L’unico modo per distinguere le nostre offerte dalle altre”.

Prodotti di qualità ma scontati. Non è scontato, invece, come ha sottolineato Schiavoni l’impegno di queste associazioni. “Vi porto il saluto Drudi impegnato altre iniziative e vi pongo una riflessione: diamo per scontato il valore dell’associazionismo nella nostra provincia, diamo per scontato di avere Cna e Confcommercio così presenti e forti, quando invece queste forme di associazionismo volontario potrebbero anche esaurire la loro attività solo nella loro attività sindacale. Invece loro no, e con questa iniziativa hanno messo in piedi una collaborazione tra di loro, contribuendo alla tenuta e allo  sviluppo del sistema economico locale, con promozioni, idee, lavoro continuativo e di squadra. Non è così scontato. Per questo dico: rafforziamo l’associazionismo”.

 

Rotini (Cna), responsabile a livello nazionale: “Saper mangiare bene e sapere cosa si mangia è fondamentale. La crisi vinicola, col vino al metanolo, portò alla rivisitazione della produzione. E da lì nacque il Sassicaia, il vino forse più buono al mondo. Dobbiamo produrre meno ma meglio e aiutare le attività che lavorano in questo senso”.

Franco Simoncini, fotografo, autore della locandina: “Un’idea nata davanti a un tris di primi. Perché la pasta fa parte del nostro dna, ce l’abbiamo sempre in testa”.

Apprezzata, in conclusione, oltre la degustazione, la dimostrazione pratica del professor Tonelli sulla preparazione in tempo reale della tagliatella. I trucchi? Eccone alcuni: “Serve un uovo per un etto di farina. Non si usa acqua. La pasta, al momento della preparazione, deve essere maltrattata e accarezzata. Usando il polso. Le donne di una volta tiravano la sfoglia sulla tovaglia, senza olio, con pochissima farina”.

 

 

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>