Telefonini salati? Il Comune sbotta: “Ma quale sprechi”

di 

5 ottobre 2012

PESARO – Il Comune di Pesaro spende troppo di telefono. La notizia, pubblicata dal Carlino i giorni scorsi, aveva fatto parlare e non poco sui costi della politica nostrana. Sulla questione arriva pronta la risposta della macchina amministrativa, per bocca del presidente del consiglio comunale Ilaro Barbanti, di Alessandro Di Domenico (Pdl) e Carlo Rossi (Pd), rispettivamente presidenti della commissione Bilancio e Affari istituzionali.

Comune di Pesaro

L'entrata del palazzo del Comune di Pesaro

“Il Comune di Pesaro – scrivono nella nota – si è dimostrato virtuoso anche nell’utilizzo e nella gestione della telefonia mobile che rispetto ai circa 80mila euro del 2011 ha limitato la spesa per il traffico telefonico a solo 19.600 euro. Inoltre, delle 250 circa schede Sim (e non telefoni cellulari) in utilizzo al Comune di Pesaro, solo 26 sono quelle consegnate ai consiglieri (che si pagano mensilmente le telefonate personali) e 11 alla giunta. La maggio parte delle schede sono state date in dotazione a coloro che svolgono servizi delicati per la nostra città come i vigili urbani (99) e 37 agli addetti del Centro operativo e manutenzioni per lo svolgimento del lavoro fuori sede. Altre 69 schede Sim sono state ripartite fra tutti gli altri servizi del Comune”.

“Il costo maggiore nell’utilizzo delle schede Sim – continuano Barbanti, Di Domenico e Rossi – è dovuto alle tasse di concessione governative che incidono per oltre il 50%, ovvero pari a 42.000 euro. In definitiva la spesa annuale del traffico telefonico per ogni scheda Sim è di 79 euro, pari a circa 6,50 euro al mese. E’ evidente che questa caccia agli sprechi è un puro esercizio di qualunquismo che mira a screditare una parte politica che sta operando al meglio per il bene della collettività e chiede rispetto per il servizio che svolge”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>