Vis, contro il Celano per “espugnare” il Benelli

di 

6 ottobre 2012

PESARO – Classica partita in cui ci sarà molto da perdere. Perché dopo Maceratese e Ancona, infatti, la Vis ospiterà al Benelli una squadra sulla carta di caratura inferiore: il Celano, reduce da una retrocessione, con nuova proprietà, un’iscrizione last-minute, un  nuovo allenatore e, quel che più conta, una squadra assemblata nelle ultime ore di mercato.  Chiaro, il concetto: la Vis  ha una grande chance per timbrare la prima vittoria in campionato al Benelli.

Alessandro Santini

Alessandro Santini torna in campo dopo la squalifica

“Siamo al 60% della condizione fisica” ha ribadito in settimana mister Angelo Pierleoni, celanese doc, ex centrocampista di Cesena e Ascoli, dopo il pareggio interno ottenuto contro una Maceratese ridotta in 10. I marsicani, fin qui, non hanno ottenuto una vittoria e fuori casa non vincono dallo scorso marzo. Per assurdo, nonostante una classifica invidiabile, in casa la Vis non se la passa poi tanto meglio: nei primi due impegni è stata sconfitta di misura dalla Maceratese (oggi capolista) con un eurogol di Negro e ha pareggiato 0-0 con l’Ancona (vicecapolista) sbagliando un rigore. I biancorossi non vincono in casa (Coppa Italia a parte) dallo scorso aprile e, per questa sfida, dovranno fare a meno dell’infortunato Paganelli (stiramento all’adduttore). Al suo posto Magi dovrebbe optare per Vicini, mentre in difesa tornerà disponibile dopo la squalifica Santini. L’allenatore pesarese non dovrebbe poi apportare particolari modifiche al collaudato 4-4-2 anche se sia Bianchi che Urbinati, tra gli elementi più esperti della rosa biancorossa insieme al quasi recuperato Omiccioli, scalpitano sempre in panchina. Altra storia in casa Celano, dove il 4-3-3, marchio di fabbrica fin dai tempi di mister Modica in Seconda Divisione, potrebbe essere accantonato per un più coperto 4-4-2. Non dovrebbe recuperare l’infortunato Marfia. Per il resto, squadra probabilmente confermata, con l’esperto Antonelli in mezzo, il mancino Monti (ex Sangiustese) interno e Lazzarini (ex Civitanovese, reduce da 8 reti in 17 partite con il Miglianico) punta centrale e pericolo numero uno per la difesa biancorossa che, ad oggi, è la meno battuta di tutti i 9 gironi della Serie D. Il Celano, in ritardo di condizione, ha abituato i propri tifosi a un buon possesso palla e a un’attenzione in difesa senza però trovare il giusto equilibrio in attacco (zero reti segnate nelle ultime tre partite).

 

Così in campo (ore 15)

VIS PESARO (4-4-2): Foiera; Boinega, Paoli, Santini, G. Dominici; G.Torelli, Ridolfi, A.Torelli, Ridolfi; Vicini, Cremona. All. Magi

 CELANO (4-3-3): Nutricato; Ferrara, Villa, Antonelli, Di Stefano; Di Bacco, Granaiola, Monti; Lancia, Lazzarini, Mascioli. All.: Pierleoni

ARBITRO: Rossi di Novara

 

L’ANTICIPO: il pesarese Stefanelli decide in zona Cesarini su rigore

MARINO – JESINA 0-1
CITTA’ DI MARINO (4-2-3-1): Coletti; Simboli, Solidoro, D’Agostino, Rivera; Noviello, Ciaramelletti; Quadrini , Scarlato C. (7’ st Caraccio), Spina (34’ pt Loreti ); Colombo (31’ st Pirro). A disp. Cimmino, Fiorini, Capolei, Gigliotti. All. Scarlato G.
JESINA (4-4-2): Tavoni; Campana (31’ st Gabrielloni A.) Gabrieli, Tafani, Sartori; Cardinali N., Sebastianelli, Strappini, Rossini (20’ st Frulla); Stefanelli, Gabrielloni T. (15’ st Lucarini). A disp. Giovagnoli, Zebi, D’Errico, Cardinali M.. All. Amaolo
ARBITRO: Bertolino di Trapani
RETI: 48’ st Stefanelli su rig.
NOTE: Spettatori 200 circa. Allontanato dalla panchina il presidente del Marino Antonio Esposito per proteste. All’11’ st espulso Gabrieli (J) per doppia ammonizione. Ammoniti: Simboli, Loreti. Angoli: 7-4. Recupero pt 2’, st 4’.

 

 

 

6^ GIORNATA – GIRONE F (ORE 15)


Città di Marino-Jesina (Salvatore Bertolino di Trapani) 0-1

Amiternina-San Nicolò (Pietro Scatigna di Taranto)

Civitanovese-Ancona (Luca Bianchini di Cesena)

Fidene-Olympia Agnonese (Jacopo Tesi di Pistoia)

Isernia-Renato Curi Angolana (Maria Marotta di Sapri)

Recanatese-San Cesareo (Nicolò Sprezzola di Mestre)

Sambenedettese-Astrea (Matteo Michieli di Padova)

Termoli-Maceratese (Domenico Del Rosso di Molfetta)

Vis Pesaro-Celano Marsica (Marcello Rossi di Novara)

 

 

Girone “F” CIVITANOVESE – ANCONA
Ordinanza della Prefettura di Macerata n. 25630 del 2/10/2012
1) Divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Ancona, da attuarsimediante esibizione del documento d’identità all’atto della vendita.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>