Svaligiate le Poste di Acqualagna, arrestato il “palo”

di 

15 ottobre 2012

ACQUALAGNA – Svaligiato ancora un ufficio postale ma questa volta il “palo” è finito in manette. Dopo il colpo alle Poste di Colbordolo, la scorsa settimana, tre banditi hanno ripulito la sede di Acqualagna, forzando la porta secondaria (senza far scattare l’allarme) e scassinando la cassaforte con una fiamma ossidrica. Ma i rumori hanno richiamato l’attenzione dei residenti della zona che hanno avvisato subito i carabinieri: al loro arrivo, due dei ladri sono riusciti a scappare con circa 25 mila euro, il terzo componente della banda, un campano, è stato beccato nascosto in un’auto.

Ma i rumori provocati nelle operazioni hanno attirato l’attenzione di passanti e residenti, che hanno chiamato subito i carabinieri. Al loro arrivo i ladri sono scappati dal retro (che dà sul fiume Candigliano) verso la campagna.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>