La stazione dello spaccio: arrestati due giovani

di 

17 ottobre 2012

PESARO – Gli investigatori della squadra mobile di Pesaro, coordinati dal dirigente Seretti, nell’ambito di un’operazione finalizzata al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti a Pesaro ed hinterland, hanno arrestato i giorni scorsi due uomini e una donna implicati in reati connessi ad attività di spaccio.

Polizia in azione

Gli agenti della Mobile già da tempo stavano seguendo i movimenti di un cittadino macedone di 24 anni residente a Montecchio, già noto alle forze dell’ordine, sospettato di movimentare dello stupefacente destinato a giovani pesaresi, per lo più adolescenti, che incontrava nella zona della stazione ferroviaria. Per tale motivo lo stesso, dopo un pedinamento a distanza lungo la Montelabbatese in direzione del capoluogo, è stato bloccato.

Nel corso del controllo effettuato sulla sua vettura, sarebbe stato rinvenuto un panetto di hashish del peso di 100 grammi, di cui cercava inutilmente di disfarsi gettandolo fuori dal mezzo. La successiva perquisizione della sua abitazione, inoltre, avrebbe permesso di recuperare due dosi della stessa sostanza, un bilancino di precisione ed altro a materiale per il confezionamento. Per tale motivo lo straniero è stato tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Villa Fastiggi.

L’autorità giudiziaria, dopo aver convalidato l’arresto, ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Sotto controllo anche una 31enne italiana, già nota alle forze dell’ordine, sospettata di essere dedita allo spaccio di eroina sempre in zona stazione. La donna, originaria del Modenese ma trasferitasi da qualche tempo nella nostra terra ove trovava dimora per lo più all’interno di casali abbandonati, era solita rifornirsi di stupefacente facendo la spola con l’Emilia Romagna. Nel corso della passata settimana, gli agenti, già da un po’ di tempo sulle sue tracce, l’hanno bloccata nel sottopassaggio della stazione ferroviaria, non appena scesa da un treno proveniente dalla Romagna. La donna trovata in possesso di un involucro contenete 30 grammi di eroina, che – dice la polizia – teneva nascosto nelle parti intime, è stata arrestata ed associata alla casa circondariale di Villa Fastiggi. Anche in questo caso l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

Infine gli agenti della squadra mobile hanno rintracciato a Pesaro un cittadino italiano di 40 anni, originario della zona, che, condannato a sei mesi di detenzione per reati connessi a stupefacenti, doveva scontare la pena. Tratto in arresto, l’uomo è stato condotto nella casa circondariale di Villa Fastiggi.

L’operazione in questione rientra nell’ambito dei servizi di controllo disposti dal questore Italo D’Angelo per garantire la sicurezza nella zona della stazione ferroviaria ed a contrastare, oltre ai reati in materia di stupefacenti, anche quelli contro il patrimonio.

In tale contesto, nel corso della passate settimana, sono state identificate 120 persone e monitorata attentamente l’eventuale presenza di pregiudicati o comunque di soggetti sospetti. Oltre ai tre arresti, l’attività in argomento ha permesso di identificare, sempre in zona stazione, due trentenni pesaresi, uno dei quali è stato denunciato in stato di libertà per detenzione a fini di spaccio di alcune grammi di marjuana e l’altro segnalato alla Prefettura in quanto trovato in possesso di 3 grammi di eroina per uso personale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>