Volley, l’ex colibrì Pascucci migliore under 20 di A2

di 

18 ottobre 2012

PESARO – C’è anche un’ex colibrì fra le protagoniste della passata stagione pallavolistica.

A pochi giorni dall’inizio del Campionato di Serie A1, la Lega Pallavolo Serie A Femminile annuncia i vincitori dei Premi individuali relativi alla stagione sportiva 2011/12.

Il Premio “Luigi Razzoli”, assegnato al migliore allenatore della Serie A1 e della Serie A2 tramite un referendum che ha visto la partecipazione delle società consorziate, sarà consegnato rispettivamente a Carlo Parisi (Yamamay Busto Arsizio) e a Bruno Napolitano (Banca Reale Yoyogurt Giaveno). Per il coach della neo-promossa in A1 si tratta del secondo titolo consecutivo dopo quello ottenuto 12 mesi fa per i risultati ottenuti con la Cariparma SiGrade Parma.

Il Premio “Arnaldo Eynard”, assegnato con le stesse modalità alla migliore Under 20 di A1 e A2, è stato vinto rispettivamente da Caterina Bosetti (MC-Carnaghi Villa Cortese), recente MVP della Supercoppa Italiana, e Giulia Pascucci (Rota Volley Mercato San Severino).

Il Premio “Pietro F. Florio”, assegnato alla squadra con il miglior pubblico sulla base di parametri indicativi – presenze totali nel palazzetto, indice di riempimento del palazzetto, posizione in classifica al termine della Regular Season, eventuali multe e sanzioni – sarà consegnato a Yamamay Busto Arsizio per la Serie A1 e a Cedat 85 San Vito per la Serie A2.

Sempre in riferimento alla stagione 2011/12, sono stati assegnati i seguenti Premi:

• Miglior realizzatrice del Campionato Serie A1 2011/12: Sarah Pavan (MC-Carnaghi Villa Cortese)

• Miglior battuta A1: Ivana Bramborova (Riso Scotti Pavia)

• Miglior muro A1: Manuela Leggeri (Rebecchi Nordmeccanica Piacenza)

• Miglior ricezione A1: Luna Veronica Carocci (MC-Carnaghi Villa Cortese)

• Miglior realizzatrice del Campionato Serie A2 2011/12: Soraia Neudil Dos Santos (Acqua Paradiso Busnago).

L’aspetto sorprendente in tutto questo è che Giulia Pascucci, migliore giovane di A2, gioca in serie B1, con l’Obiettivo Risorgimento Schio. Ma come, perdiamo le migliori giocatrici italiane e straniere che vanno all’estero e fra le venticinque squadre di A1 e A2 non si trova un posto per una diciannovenne di valore?

Un commento to “Volley, l’ex colibrì Pascucci migliore under 20 di A2”

  1. Ali scrive:

    Leggo solo ora e c’è sgomento per le ultime righe… cosa ha una squadra di serie A2 che una B1 come l’Obiettivo RISARCIMENTO non ha? direi proprio niente, anzi, questa B1 ha quello che molte squadre di serie A non hanno, ovvero la serietà e gli stipendi pagati sempre regolarmente. Chiedete pure a Giulia quanti stipendi aveva preso a Mercato San Severino…
    Meglio lottare per una promozione in una serie inferiore che per la salvezza in quella superiore. Giulia lo ha fatto e la rivedrete in A2 con la maglia che ha indossato la scorsa stagione con la quale è migliorata tantissimo ed ha avuto la possibilità di ritagliarsi un ruolo da protagonista.
    Tra l’altro i 9/11 della squadra sono stati confermati… vedrete quando più scarsa di una A2 era questa B1…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>