Fano, altro scivolone: sempre più giù

di 

21 ottobre 2012

A.J. FANO-RENATE 2 – 3

AJ FANO (4-3-3): Beni; Colombaretti, Boccaccini, Romito, Amaranti; Urso (39’st Berretti), Piccoli, Evangelisti (34’pt Allegretti); Cazzola, Fabbro (9’st Forabosco), Marolda. A disposizione:  Proietti Gaffi, Merli Sala, Bartolucci, Muratori.  All: Gaudenzi

RENATE (4-3-3): Santurro; Adorni, Adobati, Bergamini, Morotti; Gualdi (dal 33’st Galli. N), Cavalli, Mantovani; Gaeta (dal 9’st Santonocito), Brighenti, Zanetti (dal 42’st Zita). A disposizione:  Galli. R, Frigerio, Cioffi, Storani.  All: Sala

ARBITRO: Lacagnina di Caltanisetta

RETI: 9’pt Brighenti (R), 25’pt Gualdi (R), 8’st Mantovani (R), 11’st Marolda (F), 28’st Piccoli (F)

NOTE: Spettatori 400 circa. EspulsO al 45’st espulso Boccaccini (F) per doppia ammonizione. Ammoniti: Cazzola, Evangelisti, Fabbro, Boccaccini (F); Mantovani, Morotti, Santonocito, Adorni, Gualdi (R). Angoli: 7-4. Recuperi:  1’ + 4’.

 

Fano-Neapolis, esultanza Marolda

Marolda, il suo gol non è bastato. Foto Giardini

FANO – Sempre più giù. Sotto di tre gol all’inizio del secondo tempo, la rimonta si ferma sul 3-2. Non basta, troppo poco: il Renate resta in alto, per il Fano alla terza sconfitta consecutiva (la seconda di fila in casa) è in zona retrocessione piena. Il primo tempo è di marca nerazzurra: al 9’ arriva già il vantaggio Renate. Errore di Colombaretti che innesca Gaeta sulla sinistra. Palla in mezzo per Brighenti, controllo a seguire che salta l’avversario e conclusione a mezza altezza che si infila in rete (0-1). Al 12’ è  il Fano a sfiorare il gol con un colpo di testa di Fabbro di poco alto. Il bis del Renate al 25’ con una grande sventagliata di Mantovani per Zanetti. L’esterno veronese punta verso il centro e serve rasoterra Gualdi, appostato all’interno dell’area piccola e freddo a toccare la sfera in rete. Al 31’, ancora Zanetti si rende autore di un tiro a giro che viene deviato in angolo da Beni. L’ultimo brivido della prima frazione è ad opera del Fano che, grazie ad una triangolazione tra Fabbro e Marolda, arriva dalle parti di Santurro. Provvidenziale è stato l’intervento di Adobati che devia in angolo il tiro del numero undici granata. La squadra di casa esce tra i fischi del pubblico mentre il Renate va al riposo consapevole di aver dato tutto ed avanti di due reti.

La squadra di Sala, all’inizio del secondo tempo, trova subito il gol dello 0-3. Al 8’, ripartenza dell’instancabile Zanetti che si invola sulla sinistra e mette in mezzo un assist filtrante per Mantovani. Il centrocampista bolognese, autore di una grande prestazione, trova finalmente la via del gol vincendo un rimpallo e superando in uscita Beni con un bel pallonetto. A questo punto, dopo tre schiaffi, il Fano si scuote: grande diagonale di Marolda che infila Santurro da fuori area. Al 20’, grande slalom di Allegretti che salta tutta la difesa avversaria e viene fermato solo da un ottimo intervento di Santurro. Otto minuti più tardi, i granata accorciano ulteriormente le distanze con un gol fotocopia del precedente ad opera, però, di Piccoli. L’ultimo quarto d’ora vede il Fano tutto in avanti ed il Renate che si difende con ordine avendo riacquisito un po’ di tranquillità. I quattro minuti di recupero sono pieni di emozioni. Boccaccini si fa espellere per doppia ammonizione rimediando il secondo giallo per le reiterate proteste. Al 46’, Beni sbaglia il controllo su un retropassaggio e Brighenti prova ad approfittarne concludendo di prima intenzione. Il portiere avversario recupera salvando in angolo. All’ultimo minuto Santurro compie un autentico miracolo parando una grande conclusione al volo di Allegretti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>