Arte d’azzardo: Gabicce diventa Montecarlo grazie al casinò-galleria

di 

22 ottobre 2012

GABICCE MARE – Un casinò-galleria, ovvero, quando il gioco sposa l’arte. Sono mecenati del terzo millennio Monika Kiss, Rodolfo Baldini ed Enrico Morini, titolari della sala giochi “Gabicce Montecarlo” a Gabicce Monte (in via Filiberto, 1) e di un’altra a Pesaro. I tre gestori hanno infatti deciso di aprire le porte del loro locale di Gabicce Monte ai giovani artisti in cerca di spazi espositivi. Artisti di ogni genere e disciplina, pittori, scultori, ma anche musicisti o creativi vari, che non hanno la possibilità e i luoghi per far conoscere e apprezzare le proprie opere.

Monica Kiss e l'artista Eros Vandi con l'opera "L'ingordo"

Monica Kiss e l'artista Eros Vandi con l'opera "L'ingordo"

“E’ un’iniziativa che ci sta molto a cuore – spiega Monika – Oggi ci sono tantissimi artisti emergenti che meriterebbero di essere conosciuti dal grande pubblico, ma non riescono neppure a trovare spazio a casa propria. L’arte, la produzione creativa, è fondamentale per la nostra crescita. E’ un ingrediente indispensabile per poter diventare migliori. E nel nostro piccolo, noi vogliamo dare il nostro contributo. Per questo abbiamo deciso di dare questa doppia veste al locale. Che è una sala giochi, ma non solo. Anzi, è di più”. Non a caso, il locale stesso, che già vanta una splendida terrazza sul mare, è stato realizzato con gusto, raffinatezza e senso artistico. “A partire dalla moquette – continua Monika – che è quella tipica dei grandi e storici casinò di Las Vegas. Anche gli arredi sono stati scelti con cura”.

Tra slot machine e videolottery di ultima generazione, spicca ad esempio un gioiellino di pianoforte di casa Hoffman, del 1927, realizzato a mano. “Ci siamo ispirati all’atmosfera della Costa Azzurra – dice Monika – anche perché Gabicce è affacciata sul mare proprio come Montecarlo. Ma anche a Saint Tropez, che è piena di gallerie d’arte in cui espongono decine di giovani artisti. Gli stessi che cercano di vendere le proprie opere persino al porto, ai tanti ricchi proprietari di yacht. Ma noi, a differenza, di quelle realtà abbiamo voluto dare un volto più umano al mondo del gioco. Organizziamo tornei di burraco che prevedono anche simpatiche sfide. Ad esempio ci sarà un derby tra i burrachisti di Fano e di Cattolica. Durante le partite, poi offriamo buffet a base di prodotti fatti a mano proprio per creare quell’accogliente clima domestico”.

Ma intanto alla sala “Gabicce Montecarlo” è già arrivato a bussare un primo artista. Si tratta di Eros Vandi, 37 anni, giovane pittore riminese, residente a Montalbano, che esporrà i propri quadri per almeno un mese. “E’ un artista eccezionale e molto originale – spiega Monika – c’è molta ironia nelle sue opere. Ha dipinto ad esempio una parodia della Gioconda, intitolandola Bonna Lisa. Ma ogni suo quadro è unico e geniale”.

Come L’ingordo, un uomo seduto su una poltrona con un grosso imbuto di latta al posto della testa. “E’ la metafora pittorica del politico di oggi – spiega Vandi – l’ingordo che mangia qualunque cosa”.

Ma la singolarità dell’opera è anche un’altra. L’ingordo è, come altri soggetti, dipinto su un vassoio di carta, di quelli che si usano quotidianamente per pasta e dolci freschi. “Ho scelto questo materiale – continua Vandi – proprio perché è molto umile. Così come il vassoio, nato per servire. Il messaggio vuole essere quello che bisogna servire l’arte, servirla umilmente. E poi questa è l’era della crisi. La tela costa troppo e il vassoio è un ottimo sostituto”.

Ma come Eros Vandi, vero talento del pennello, tanti altri artisti hanno ora finalmente l’occasione di esporre le proprie creazioni. “Artisti, fatevi avanti – è l’appello di Monika e dei suoi soci – Gabicce Montecarlo vi aspetta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>