Cagli e Frontone al setaccio: un arresto e sei denunce

di 

24 ottobre 2012

Carabinieri Cagli

CAGLI – Negli ultimi giorni i carabinieri della stazione carabinieri di Cagli, con il supporto dei militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Fano, hanno eseguito una serie di verifiche di polizia sul conto di numerosi pregiudicati di Cagli e Frontone per la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli un 47enne del luogo già noto alla giustizia è stato arrestato e condotto nel carcere di Pesaro in quanto colpito da ordine di esecuzione pena in carcere, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona, perché non aveva rispettato le prescrizioni che gli erano state imposte dal giudice. Infatti, benché sottoposto alla detenzione domiciliare per reati contro il patrimonio, più volte si era illegittimamente allontanato dal domicilio, così come accertato dai carabinieri che avevano poi relazionato in merito all’autorità giudiziaria.

Tre denunce per “guida in stato di ebbrezza” sono state formulate a carico di tre persone di 33, 22 e 37anni, sorprese alla guida delle rispettive autovetture in stato di alterazione psicofisica derivante dall’abuso di alcol. Altre tre denunce sono scattate sempre a carico tre giovani, neopatentati del luogo, per “rifiuto dell’accertamento sull’uso di sostanze stupefacenti”, perché fermati alla guida delle rispettive autovetture e trovati in possesso di alcuni grammi di hashish, che detenevano per uso personale, rifiutavano di sottoporsi agli accertamenti sanitari per appurare se fossero sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Le patenti di guida dei tre ragazzi sono state immediatamente ritirate, mentre i loro veicoli sono stati sottoposti a sequestro.

Verifiche di polizia anche in diversi locali pubblici della zona, finalizzate ad accertare l’eventuale detenzione e consumo di sostanze stupefacenti. In conseguenza di ciò alcuni giovani trovati in possesso di qualche grammo di hashish e marijuana, che detenevano per uso personale, sono stati segnalati dai carabinieri di Cagli alla Prefettura di Pesaro e Urbino quali consumatori di sostanze stupefacenti, per l’applicazione delle sanzioni accessorie previste dalla normativa sugli stupefacenti, quali la sospensione della validità della patente di guida e la sottoposizione a programma socio-terapeutico e riabilitativo, mentre lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>