Operazione riuscita per Esso, caccia a tre albanesi

di 

24 ottobre 2012

FIRENZE – Intervento alla mandibola perfettamente riuscito per Adnane Essoussi, 28 anni, giocatore pesarese (la famiglia abita a Pantano) di origini marocchine, attualmente al Sansepolcro, vittima di un’aggressione lo scorso venerdì e operato ieri al Cto di Firenze.

Adnane Essoussi con la maglia della sua attuale squadra, il Sansepolcro. Per lui cinque stagioni a Montecchio e una a Urbino

Assistito da alcuni compagni e dal suo mister Davide Mezzanotti, amico dell’ex mister vissino Simone Pazzaglia, il bomber ora sta bene e potrebbe ricominciare la preparazione già tra una decina di giorni per essere a disposizione del tecnico biturgense entro un mese o poco più. A comunicarlo è stato lo stesso staff bianconero in una nota sul proprio sito web nella quale, tra l’altro, la società auspica che le forze dell’ordine facciano chiarezza e giustizia in merito al tremendo episodio di violenza: “La società, profondamente colpita dall’affetto dimostrato ad Adnane, nel voler ringraziare tutti quelli che hanno dimostrato solidarietà per il suo gesto, compiuto denotando uno spiccato senso civico e grande coraggio, intende condannare l’accaduto, e si auspica che l’operato delle forze dell’Ordine, possa chiarire al più presto i fatti, e gli autori di questo vile gesto, una volta individuati, siano prontamente ed adeguatamente giudicati, senza dover arrivare a manifestazioni di piazza già noti in passato a tutti noi. La Società stessa si riserva di valutare la possibilità di intraprendere eventuali azioni legali”. Intanto emergono altri particolari della sera dell’aggressione, avvenuta intorno alle 22.30 in un parcheggio del centro commerciale Valtiberino. Adnane Essoussi, che ha subito la frattura della mandibola nella serata di venerdì per opera di tre giovani che lo hanno aggredito e malmenato dopo che lui aveva tentato di difendere una ragazza a sua volta aggredita, è stato operato nel tardo pomeriggio di ieri al Cto di Firenze. L’intervento è riuscito e a Firenze, assieme all’ex compagno di squadra Cubillos nel Venezia, ieri sera è arrivato anche il tecnico bianconero Davide Mezzanotti. La questione legata al brutto episodio di venerdì è adesso passata nelle mani dei Carabinieri. A quanto risulta, i tre, sulla trentina, sarebbero di origine albanese. Sgomento in città, con la popolazione tentata di reagire come 12 anni fa quando per un episodio simile arrivò a stanare e accerchiare due fratelli napoletani costringendoli a lasciare il territorio. Intanto, la società Sansepolcro Calcio ha anticipato che riunirà il direttivo per valutare come muoversi.

(notizia tratta da www.saturnonotizie.it)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>