D’Anna a Spacca: “Giù le mani dal giudice di pace di Fano”

di 

25 ottobre 2012

FANO – Un documento al presidente Spacca per mantenere il giudice di pace di Fano. Lo ha preparato il consigliere regionale Giancarlo D’Anna (Gruppo misto) sotto forma di mozione che riportiamo integralmente qui sotto:

Giancarlo D'Anna in Consiglio

Giancarlo D'Anna in Consiglio

Al Presidente
Assemblea Legislativa delle Marche 

MOZIONE

Oggetto: MOZIONE per Il mantenimento della sede dell’Ufficio del Giudice di Pace a Fano

PREMESSO

che lo schema di Decreto Legislativo per la Revisione delle Circoscrizioni Giudiziarie – Uffici dei Giudici di Pace, prevede la soppressione di numerose sedi degli Uffici del Giudice di Pace, tra cui quello di Fano, con conseguente trasferimento di competenze, contenzioso e personale presso l’Ufficio del Giudice di Pace di Pesaro;

che tuttavia l’art.3 del predetto decreto legislativo prevede la possibilità che gli Enti Locali interessati, anche consorziati tra loro, possano richiedere il mantenimento degli Uffici del Giudice di Pace, con competenza sui rispettivi territori per cui è richiesta la soppressione, anche tramite eventuale accorpamento, facendosi integralmente carico delle spese di funzionamento e di erogazione del servizio giustizia nelle relative sedi, ivi incluso il fabbisogno di personale amministrativo che sarà messo a disposizione degli enti medesimi;

CONSIDERATO

che Fano è la terza città delle Marche e pertanto non può essere equiparata, quanto alla soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace, a piccole cittadine o a sedi dei Comuni dell’Appennino;

che occorre evitare che i cittadini di Fano e di numerosi altri Comuni della Valle del Metauro, per i quali il Giudice di Pace di Fano è stato sino ad ora territorialmente competente, oltre agli operatori del diritto del medesimo territorio, vengano privati di un ulteriore Ufficio pubblico, con conseguente riduzione del servizio Giustizia nella città ;

che sono stati già approvati con medesimo contenuto un ordine del giorno della Provincia di Pesaro Urbino in data 09.07.12 e una mozione del Presidente del Consiglio comunale di Fano Francesco Cavalieri nel gennaio scorso

IMPEGNA

la Giunta Regionale affinché, di concerto con i Parlamentari eletti nella nostra Provincia intervenga nelle sedi opportune per stralciare Fano dal suddetto schema di Decreto, riconoscendo in tal modo il valore strategico dell’Ufficio del Giudice di Pace di Fano sia dal punto di vista dimensionale che territoriale.

In subordine, effettui ogni attenta analisi e valutazione e adotti ogni opportuno provvedimento, anche di concerto con il Ministero della Giustizia, con i Comuni interessati e con l’Ordine degli Avvocati di Pesaro, che si renda necessario ai fini della conservazione della sede e delle funzioni dell’Ufficio del Giudice di Pace di Fano, ai sensi dell’art.3 del Decreto Legislativo in premessa indicato.

Il Presidente del Gruppo Misto
Giancarlo D’Anna

Ancona, 23/10/2012

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>