Coca e hashish, in manette pericoloso pusher

di 

26 ottobre 2012

 FANO – Nel corso di una più ampia ed articolata attività di prevenzione e controllo del territorio finalizzata a contrastare l’immigrazione clandestina ed i reati ad essa correlata, quali quelli contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti, nei giorni scorsi, i militari del nucleo radiomobile della Compagnia CC di Fano hanno organizzato una serie di servizi preventivi con reiterate verifiche di polizia eseguite nei confronti di cittadini stranieri presenti nel centro storico di Fano, nella stazione degli autobus del Pincio e nelle adiacenze della stazione ferroviaria.

Carabinieri al lavoro

Oltre 20 i carabinieri impegnati nell’attività di controllo, con una cinquantina di cittadini stranieri sottoposti ai controlli di polizia. Nel corso dei controlli, inoltre, sono stati anche individuati una decina di pregiudicati che in passato erano incorsi in violazioni di legge per reati contro il patrimonio o per la normativa sugli stupefacenti. In particolare, alla Stazione Ferroviaria di Fano, nella rete dei controlli predisposti dal Cap. Cosimo Giovanni Petese è finito anche un 32enne venditore ambulante originario della Liberia, domiciliato a Fano, che è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e di hashish pronte per l’attività di spaccio. Gli ulteriori accertamenti eseguiti presso l’abitazione occupata dall’uomo hanno poi permesso di rinvenire complessivamente gr.14 circa di cocaina, gr.54 circa di hashish, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per confezionare le dosi. Lo stupefacente ed il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro, mentre il 32enne è stato arrestato e tradotto nel carcere di Pesaro con le accuse di “detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”. Infine, diversi giovani di Fano e Pesaro che acquistavano lo stupefacente nella zona della stazione ferroviaria sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo – Prefettura di Pesaro e Urbino, quali consumatori di sostanze stupefacenti, per l’adozione dei provvedimenti amministrativi di competenza, fra i quali la sospensione della patente di guida e la sottoposizione a programma terapeutico riabilitativo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>