L’associazione Res Publica ricorda Enrico Mattei

di 

27 ottobre 2012

FANO – L’ingegno è vedere possibilità dove gli altri non ne vedono. A cinquant’anni dalla sua scomparsa, Enrico Mattei è ancora un uomo del futuro. Un uomo che ha trasformato ogni azione in una visione, creando sviluppo e benessere attraverso l’ingegno. Perché il futuro è di chi lo sa immaginare.

Incontro su Mattei dell'associazione Res Publica

Il 27 ottobre 1962, in circostanze ancora non del tutto chiarite, Enrico Mattei, fondatore dell’ENI, moriva in un incidente aereo nei pressi di Bascapè, Pavia. Nel 50esimo anniversario della sua morte, l’associazione Res publica onlus, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Fano e la Mediateca Montanari, vuole onorare la memoria di questo grande italiano originario delle nostre terre (è nato ad Acqualagna) che tanto ha contribuito alla ricostruzione del nostro Paese sulle macerie della guerra, con un incontro il 30 ottobre prossimo, alle ore 17.30 alla mediateca Montanari, a Fano in piazza Amiani, con Giuseppe Lo Bianco, giornalista e saggista, che sulla vicenda ha già pubblicato un libro, Profondo nero.

Presenta e modera l’incontro Tiziana Petrelli, giornalista de Il Resto del Carlino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>