Sant’Ippolito, attenzione per ogni fascia di età

di 

28 ottobre 2012

SANT’IPPOLITO – Il periodo di difficoltà che stiamo attraversando impone all’Amministrazione Comunale una particolare attenzione per tutti i cittadini, dai più giovani agli anziani. Su questo principio il Comune di Sant’Ippolito ha attivato diverse iniziative che vengono portate avanti con impegno ed attenzione.

Tirocini formativi a Sant'Ippolito. I partecipanti

Per valorizzare i talenti dei giovani ed avvicinarli alle le dinamiche del mondo del lavoro, l’Amministrazione, in collaborazione con la BCC del Metauro, organizza da diversi anni i Tirocini Formativi per i ragazzi del terzo e quarto anno delle Scuole Superiori. Un’esperienza che consente ai giovani di entrare in contatto con la realtà produttiva, acquisendo conoscenze pratiche nelle diverse mansioni operative e anche crediti formativi utili per il curriculum scolastico.

Si è da poco tenuta la breve cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione ai Tirocini 2012. Con il sindaco Dimitri Tinti e Maurizio Vitali, direttore della filiale della Banca del Metauro c’erano i nove ragazzi coinvolti nel progetto: Giacomoni Giada, Martini Alice, Paradisi Lara, Tomassini Luca, Carloni Cristian, Vago Alessandro, Bucchi Ilaria, Paradisi Tomas, Maltempo Mattia. Durante l’incontro sono state ringraziate le aziende che hanno dimostrato grande spirito di collaborazione, ospitando i giovani.

Si è appena svolta anche la 21a edizione dell’iniziativa “L’anziano in festa”, appuntamento conviviale aperto a tutti ed apprezzato dall’intera comunità di Sant’Ippolito come momento di incontro fra le generazioni. La giornata si è aperta con la celebrazione religiosa seguita poi dal momento conviviale presso il ristorante “Cascina delle Rose”, con la partecipazione di circa 250 persone di tutte le età, con familiari ed amici. Durante il pranzo sono stati offerti piccoli omaggi e premi.

Come sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali Massimo Bucchi: “L’iniziativa è un momento di confronto nel quale si esprime riconoscenza agli anziani, in una continuità di valori improntata al senso di responsabilità e alla sobrietà. Momenti come questi hanno grande valore per la comunità santippolitese che può ritrovare solide basi dando spazio alla coesione sociale, al rispetto reciproco e alla solidarietà fra le generazioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>