Fotocopie illegali: denunciate quattro persone

di 

30 ottobre 2012

Guardia di Finanza

Finanza al lavoro

URBINO – I militari della Guardia di finanza di Urbino hanno svolto mirati controlli presso alcune copisterie della stessa città. Al termine degli interventi, le fiamme gialle hanno denunciato – a piede libero – alla locale autorità giudiziaria il titolare di un esercizio commerciale nei cui locali sono stati sequestrati vari testi fotocopiati, in violazione alla normativa sul diritto d’autore, e segnalato tre soggetti alla Siae per la detenzione di fotocopiatori senza il rispetto della prevista normativa.

Il materiale sottoposto a sequestro, oltre a essere costituito da dispense, riguarda testi concernenti discipline giuridiche, il cui prezzo d’acquisto in libreria supera 50 euro.

L’operazione è stata indirizzata a prevenire e contrastare il diffuso fenomeno  della riproduzione illegale di opere librarie, che mina sempre più il mercato dell’editoria. Un danno economico causato non solo alle case editrici, ma a tutto l’indotto riguardante il settore librario (tipografi, impaginatori, illustratori librai, distributori ecc.).

A pari di altre fenomenologie illegali più conosciute (contraffazione e pirateria informatica), la reprografia illecita ha la forza di incidere negativamente –  soprattutto in questo momento di crisi – sull’economia e, di riflesso, sui singoli consumatori, mettendo in pericolo l’esistenza delle aziende sane, che operano nel rispetto degli obblighi di legge e delle regole di mercato.

Sono ancora in corso ulteriori accertamenti e il responsabile, in caso di condanna, rischia una pena da sei mesi a tre anni di reclusione e una multa da 2.500 a 15.000 euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>