Perso Traini, si punta su Tony Maestranzi

di 

30 ottobre 2012

PESARO – Si era capito subito purtroppo. Quando al 28’ della partita contro Sassari Andrea, in un’entrata verso canestro, aveva perso l’equilibrio finendo col tutto il peso del corpo sulla gamba destra, le sue urla di dolore avevano fatto presagire il peggio, portato via a braccia dai compagni per rientrare subito negli spogliatoi.

Oggi è arrivata la diagnosi che lascia poche speranze di rivederlo in campo per la stagione 2012-13: “La Scavolini Banca Marche comunica che la risonanza magnetica effettuata oggi sul ginocchio destro del giocatore Andrea Traini, infortunatosi domenica in Pesaro-Sassari, ha evidenziato la lesione al legamento crociato anteriore e al legamento collaterale mediale. Nella giornata di oggi, Traini sarà visitato dal Dott. Raul Zini che programmerà l’eventuale intervento chirurgico. I tempi di recupero sono stimati in 5-6 mesi”.

Considerando che la stagione regolare finirà il 5 maggio e la Vuelle difficilmente si qualificherà per i playoff, non sono molte le speranze di rivederlo sul parquet per questa stagione, anche per evitare di forzare i tempi di recupero dopo un infortunio così serio, una vera disdetta per il ventenne di Loreto nell’annata che avrebbe dovuto lanciarlo definitivamente, da parte della redazione di Pu.24 un augurio di pronta guarigione ad Andrea.

Tony Maestranzi. Foto tratta dal Web

La società sta stringendo i tempi per l’ingaggio di Tony Maestranzi, svincolato da qualche giorno dalla Mens Sana Siena e libero così di accasarsi dovunque, avendo disputato una fase finale di una competizione internazionale con la maglia della Nazionale, Maestranzi è diventato italiano a tutti gli effetti anche senza avere fatto i quattro anni da juniores e verrebbe conteggiato nel famigerato minutaggio degli italiani, possibilità negata ad esempio a Sylvere Bryan, un dettaglio importante per continuare ad inseguire il premio di 200-250 mila euro e contrastare la Virtus Bologna che per bocca del presidente Sabatini ha ufficialmente dichiarato di inseguire lo stesso obiettivo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>