Mareggiata, a Fano riunione urgente del sindaco

di 

2 novembre 2012

FANO – E’ stata convocata stamane dal sindaco di Fano Stefano Aguzzi, prima della cerimonia di commemorazione dei defunti, una riunione urgente con i Lavori pubblici, il direttore generale, la Ragioneria e la Viabilità. Fra i punti affrontati, in particolare, la situazione di emergenza creatasi in seguito alle ultime mareggiate che hanno compromesso il litorale fanese.

La zona sottomonte tra Pesaro e Fano colpita dalla mareggiata

Al centro dell’incontro la necessità di reperire fondi in grado di garantire gli interventi necessari alla messa in sicurezza della costa. Si è dato mandato agli uffici lavori pubblici di ripristinare, oggi stesso e domani, la viabilità della zona di Marotta e Ponte Sasso contemplando la pulizia delle strade, delle caditoie e degli scolmatori, oltre a verificare la possibilità di ripristino di viale Ruggeri tramite il rafforzamento delle scogliere a riva lungo il tratto di strada. Viale Ruggeri, comunque, vista la gravità dei danni, rimarrà chiusa per i prossimi giorni.

“La Giunta comunale – dice Stefano Aguzzi – si è attivata immediatamente con la Regione Marche per verificare l’annoso problema delle scogliere di Sassonia sud e garantire nel più breve tempo possibile l’approvazione del progetto e del finanziamento che da anni la città attende. Martedì prossimo la Giunta farà il punto sul Patto di Stabilità, alla luce dei 2.300.000 euro liberati dalla Regione Marche a favore del nostro Comune. Occorre individuare le priorità sulle quali liberare risorse e stabilire con esattezza le ditte che devono ancora essere pagate per lavori effettuati”.

Il sindaco ricorda, tuttavia, che i 2.300.000 euro sono comprensivi dei 980.000 euro già stanziati dallo Stato e quindi la cifra risulta inferiore alle aspettative e alle esigenze dell’Amministrazione fanese. La causa di questo è ascrivibile all’estrema gravità finanziaria delle Province marchigiane e in particolar modo di quella di Pesaro verso la quale è stata indirizzata la maggior parte delle somme da parte della Regione.

“Questo è condivisibile – riferisce il sindaco – ma voglio ricordare che, anche i Comuni, hanno dovuto supportare forti spese a causa del maltempo e del nevone per le quali non hanno ottenuto alcun finanziamento né da parte del Governo né da parte della Regione. Ciò nonostante va il mio ringraziamento alla Giunta regionale per le iniziative adottate che hanno permesso di restare nel Patto di Stabilità e garantire i servizi e pagamenti alle ditte che hanno lavorato per l’Amministrazione comunale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>