Rapina a Bezziccheri: arrestati i responsabili

di 

2 novembre 2012

Rapina Rolex

PESARO – Presi. Polizia e carabinieri, grazie a un’operazione congiunta che ha messo assieme agenti della squadra mobile e militari del Norm, hanno fermato quelli che considerano i tre autori della rapina a mano armata avvenuta ai danni di un imprenditore della zona. Era il 22 ottobre scorso quando Augusto Bezziccheri era stato aggredito nella sua azienda di Borgo Santa Maria – la Isoform – da due individui armati di pistola che gli avevano sottratto un Rolex del valore di 25mila euro. L’imprenditore era stato anche colpito al capo con il calcio dell’arma. Pare proprio che decisive nell’individuazione dei responsabili siano state alcune orme lasciate nelle macchie di sangue lasciate sul piazzale.

I fermati sono due persone originarie della Campania e uno straniero nato in Albania: per loro, considerati dagli inquirenti gli autori materiali della rapina e il palo, si sono aperte le porte di una cella della casa circondariale di Villa Fastiggi.

L’albanese è stato rintracciato presso la sua abitazione, mentre i due campani sono stati bloccati al casello dell’autostrada, mentre stavano presumibilmente tornando nella città di origine per rivendere il prezioso orologio. Pare che il Rolex fosse stato nascosto nello zainetto della figlia di uno dei rapinatori, anch’essa nell’auto al momento del fermo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>