James White, un ritorno con poco spazio insieme a Carmelo Anthony

di 

3 novembre 2012

PESARO – Ha voluto fortemente la Nba, ha sognato un ritorno nella grande lega, ma coach Woodson gli ha concesso solo 1 minuto e 58 secondi nella partita che ha aperto la stagione dei New York Knicks. Cancellata, per le conseguenze di Sandy, l’uragano che ha devastato New Jersey e New York (e ha fatto cancellare la maratona in programma domenica), la gara di apertura dai giocarsi sul parquet del nuovo grande palasport di Brooklin, dove si sono trasferiti i Nets che prima giocavamo nel New Jersey, sono stati i campioni in carica, i Miami Heat di LeBron James, a salutare il pubblico del Madison. Hanno vinto (104-84) i Knicks, con una super prestazione di Carmelo Anthony (37 punti e 10 rimbalzi), ma anche con sei giocatori in doppia cifra: notevole il 5/8 da 3 di Novak, tiratore incredibile.  LeBron si è fermato a 23 con 7 rimbalzi e 5 assist.

James White, poco spazio per l'ex Scavo che qui si congratula con Carmelo Anthony

Poco spazio per James che si è accontentato di un rimbalzo difensivo e un fallo. Gli auguriamo possa andare meglio nella prossima partita, in programma domenica, alle ore 12 della costa est, ancora sul parquet del Madison Square Garden, contro Philadelphia.

A proposito di ex pesaresi, Richard Hickman sembra non volersi fermare più. D’accordo, il suo Maccabi (ancora imbattuto dopo 4 giornate, come il Cska di Ettore Messina, lo Zalgiris Kaunas e il Barcelona Regal) aveva un impegno facile (93-62), contro i polacchi  dell’Asseco Prokom, ma chi è stato il migliore realizzatore degli israeliani? Richard, ovviamente, con 14 punti (3/6 da 2; 2/2 da 3; 2/2 dalla lunetta e 6 assist!).
E una tripla di Daniel Hackett ha dato la spinta al Montepaschi Siena per avere ragione dei francesi di Chalon, guidati da Gregor Beugnot, vecchia conoscenza della Victoria Libertas, che ha affrontato sia da giocatore (Limoges) sia  da allenatore (Varese), capaci di guidare a lungo, anche in doppia cifra mettendo in forse il primo successo interno di Hackett e compagni, che l’hanno spuntata 93-90.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>