Ticchi: “Ci attendono i camaleonti”

di 

3 novembre 2012

PESARO – L’Emilia è terra di cantanti e gruppi musicali, ma se la Trenkwalder potesse avere un soprannome, ascoltando il pensiero di Giampiero Ticchi, potrebbe essere i “Camaleonti”. No, non quelli milanesi, quelli di Reggio.

Presentato Denis Clemente, è già tempo di mettersi in viaggio. La Scavolini Banca Marche sarà in campo domani sera in Emilia nel primo posticipo della sesta giornata di andata.

Ticchi, coach della Scavolini Banca Marche

Ad attendere la squadra di Ticchi una Trenkwalder caricata al massimo dalla sorprendente quanto meritata vittoria di Milano.

“Hanno iniziato benissimo – racconta Ticchi -, andando avanti di quasi venti punti nel primo quarto. Recuperare uno svantaggio così consistente non è agevole per nessuno, neppure per Milano, anche perché Reggio Emilia è una delle squadre che difendono meglio. Milano ha iniziato soft, molle, ma la Trenkwalder è una squadra giovane che gioca bene. In attacco non ha una stella, ma tanti giocatori. Brunner è un uomo ovunque, sia in attacco sia in difesa. Non so se giocherà Antonutti, che sembra tornato molto importante. Andrea Cinciarini e Taylor sono i guastatori. Il cambio di Andrea ma anche di Taylor è James, un giocatore veloce che attacca il canestro. Inoltre hanno altri giocatori eccellenti quali Jeremić, Slanina e Filloy. E – non ultimi – Cervi e i 224 centimetri del ventunenne maltese Deguara”.

Il loro modo di giocare?
“…Camaleontico, sia in difesa sia in attacco. In alcune partite hanno giocato in controllo, in altre alzando il ritmo. Riescono a cambiare faccia rispetto all’avversario che incontrano. Merito della qualità del lavoro di coach Menetti”.

Hanno iniziato male, ma si sono ripresi bene.
“E’ vero – commenta l’allenatore pesarese -. Hanno iniziato con una sconfitta in casa, perso di poco a Venezia, giocandosela fino alla fine, e con Roma una sconfitta ci sta. Ma sono reduci da due successi, quello larghissimo in casa e l’altro, più esaltante, a Milano”.

Cosa fare per espugnare Reggio Emilia?
“Una chiave è sicuramente limitare la loro forza difensiva. E in difesa fare in modo di non fare innescare troppo spesso Brunner e le penetrazioni di Cinciarini e Taylor che poi trovano gli scarichi per i tiratori. Inoltre giocano in casa e hanno un pubblico caldo, entusiasta, che dà una grande carica. Bisogna impedire che si carichino a vicenda”.

Con Clemente, coach Ticchi ha un motivo in più di dialogo. A entrambi piace il baseball.

Il nuovo play della Vuelle piace a un allenatore pesarese: Stefano Cioppi, che guida la Fileni Jesi sconfitta ieri sera dalla Novipiù Casale di Matteo Malaventura, soprattutto di Green e Ware che erano stati nel mirino della società di Largo Ascoli Piceno.

“Clemente mi piace moltissimo. Lo scorso anno l’ho seguito a lungo perché volevo portarlo a Jesi, ma con la cifra che avevamo a disposizione non riuscimmo a ingaggiarlo. In verità, lo seguo da tre anni. Ha un grandissimo talento e una capacità di andare in uno contro uno con un ball handling, un controllo di palla, notevole. Sa costruirsi il tiro, ma anche andare da solo a canestro, ha arresto e tiro ed è pericoloso anche da tre punti. E’ difficile fermarlo quando va in penetrazione perché è bravo a scaricare la palla. Cresciuto in un sistema con tanti aiuti, sa mettere in buona condizione di tiro i compagni. Gioca molto bene in campo aperto, ha velocità e – ripeto – tanto talento. A me piace molto, ma onestamente non so bene di cosa ha bisogno la Vuelle. Se cerca un vero play e basta, a mio parere Clemente non lo è, ma se ha necessità di ulteriore pericolosità offensiva, è l’uomo giusto… In difesa? Così così. Come tanti latino-americani difende più con l’orgoglio, se è sollecitato da chi si trova davanti”.

Si gioca domenica, alle ore 20,30, diretta su LA7d, canale 29 del digitale terrestre, che purtroppo non è visibile a tutti, ma anche sulle frequenze di Radio Città e in differita, lunedì sera, su TVRS. Arbitrano Cicoria, Vicino e Biggi.

Clemente, portoricano di 26 anni, nuovo acquisto della Scavolini Banca Marche. Foto tratta dal web

LE ALTRE PARTITE DELLA 6^ GIORNATA

Banco di Sardegna – Enel Brindisi (ore 18,15)
chebolletta Cantù – Sidigas Avellino
SAIE4 Bologna – Angelico Biella
Umana Venezia – Sutor Montegranaro
Vanoli Cremona – Acea Roma
Juve Caserta – Cimberio Varese
Montepaschi Siena – EA7 Emporio Armani (lunedì, ore 20,30, diretta su Rai Sport 2).

LA CLASSIFICA

Sassari e Varese 10
Siena 8
Cantù, Bologna e Roma 6
Pesaro, Reggio Emilia, Avellino, Cremona, Caserta, Venezia e Milano 4
Montegranaro, Brindisi e Biella 2

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>