L’Enel espugna Sassari e avverte la Vuelle

di 

4 novembre 2012

PESARO – La sesta di andata fa registrare una grande impresa. La mette a segno l’Enel Brindisi che espugna Sassari infliggendo il primo arresto all’ex capolista. Ora è sola in testa la Cimberio Varese, che ha vinto anche a Caserta e rimane l’unica imbattuta.

Una vittoria più che meritata per la squadra dell’ex general manager pesarese, Santi Puglisi. Il risultato anche un campanello d’allarme per i biancorossi di Ticchi, che domenica saranno a Brindisi, e conferma che ma come quest’anno non esistono partite scontate. L’Enel era reduce da una pesante sconfitta casalinga per mano dell’Umana Venezia, protagonista della seconda sorpresa della giornata. Nel caso negativa. Perché quella positiva è tutta della Sutor Montegranaro che ha espugnato il “Taliercio”. A proposito di Brindisi, il nuovo presidente, Fernando Marino, subito dopo il ko con i veneziani trasmesso in diretta da LA7d, aveva dichiarato che il campionato della sua squadra sarebbe cominciato “dopo Sassari”. In verità è iniziato in Sardegna, dove Brindisi ha una tradizione positiva fin dagli anni della Legadue.

La Sutor ha dominato il primo tempo, con vantaggi abissali, ha sofferto al rimonta veneziana, ma ha saputo difendere i punti che le hanno fatto guadagnare una preziosa vittoria. 21 per il sorprendente Freimanis, 18 dell’ex Tamar Slay, 16 di Cinciarini. Per l’Umana, 18 di Clark, 17 di Diawara e Young.

Prosegue, invece, l’eccellente periodo dell’Acea Roma, che ha espugnato Cremona spinta dai soliti Datome e Goss. Per l’ex coach capitolino, Attilio Caja, una domenica amara.

Banco di Sardegna Sassari – Enel Brindisi 78 – 90 (16-25; 20-16; 18-26; 24-23). Gran primo tempo di Gibson (11 con 5/7 al tiro, e 19 alla fine) e Simmons (10 – 14 alla fine – con 4/6 da 2 e 2/2 ai liberi). Per il Banco, 8 di Ignerski, 7 Travis Diener e Vanuzzo, 2 di Thornton (0/3 dal campo), che ha chiuso poi con 10. l migliore realizzatore ospite è stato Robinson (21).

chebolletta Cantù – Sidigas Avellino 79 – 67 (19-10; 14-18; 28-16; 18-23). 17 punti per Tyus, 16 di Leunen con 4/6 nelle triple; 14 per Richardson.

SAIE3 Bologna – Angelico Biella 89 – 75 (22-20; 18-18; 18-19; 31-18). Pirotecnico ultimo quarto delle Vu nere, esaltate dai 35 punti di Ricky Minard (2/6 da 2 e 10/12 da 3).Il migliore piemontese è Robinson (23).

Umana Venezia – Sutor Montegranaro 83 – 89 (17-27; 17-26; 21-10; 28-26).

Vanoli Cremona – Acea Roma 67 – 75 (19-20; 15-20; 18-21; 15-14). Jackson 22; Goss 17, Datome 20. 10 rimbalzi per Lawal.

Juve Caserta – Cimberio Varese 56 – 73 (19-19; 15-21; 14-14; 8-19). Per Caserta, 15 Jelovac, 13 Mordente; Varese ha avuto 22 punti di un Polonara sempre più strepitoso (3/5 da 3 e 7 rimbalzi).

Trenkwalder Reggio Emilia – Scavolini Banca Marche 71 – 59

Montepaschi Siena – EA7 Emporio Armani Milano (lunedì, ore 20,30, diretta su Rai Sport 2).

 

LA CLASSIFICA

Varese 12
Sassari 10
Siena, Cantù, Bologna e Roma 8
Reggio Emilia 6
Pesaro, Avellino, Cremona, Caserta, Venezia, Milano, Montegranaro e Brindisi 4
Biella 2

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>