Schianto in autostrada: grave un anconetano

di 

7 novembre 2012

FANO – Nella serata del 6 novembre, un cittadino italiano residente a Benevento mentre era alla guida di un autocarro, adibito al trasporto di materiale per i lavori di realizzazione della terza corsia autostradale, all’interno del cantiere situato poco oltre lo svincolo per il casello di Fano dell’A14, ripartiva dall’interno del cantiere e si immetteva sulla carreggiata nord dell’autostrada senza dare la precedenza ad una autovettura, condotta da un cittadino anconetano, che stava sopraggiungendo a velocità elevata e che, nonostante un tentativo di frenata, tamponava l’autocarro appena immessosi dall’area del cantiere.

Lavori per la terzia corsia sull'A14

Nell'immagine alcuni lavori per la terza corsia sull'A14

Dopo l’urto molto violento, l’autovettura sbandava verso il margine destro, arrestandosi nella piazzola lì esistente orientata obliquamente verso il centro della strada; anche l’autocarro inizialmente si arrestava nella stessa piazzola ma poi veniva condotto dall’autista in altra area cantierata, a circa 200 metri di distanza.

L’anconetano alla guida dell’auto riportava lesioni gravi rimanendo incastrato al posto di guida nell’abitacolo accartocciato, tanto che all’arrivo della pattuglia della sottosezione polizia stradale di Fano, lo stesso si trovava ancora all’interno dell’auto. Sul posto intervenivano i vigili del fuoco di Fano per estrarlo dall’abitacolo e subito dopo l’infortunato veniva sottoposto ai primi interventi sanitari da parte del personale dell’ambulanza anch’essa presente e quindi condotto all’ospedale di Pesaro e ricoverato in prognosi riservata.

L’autista dell’autocarro veniva denunciato ai sensi dell’art.189/1°-7° CdS.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>