Nautical Design Award: a Darling Danama del Gruppo Ferretti il premio per il miglior interior design

di 

8 novembre 2012

 

 

MILANO – Reduce dal successo di critica ricevuto al Monaco Yacht Show di settembre, dove era stato presentato in anteprima assoluta, il nuovo megayacht CRN 130 60 metri “Darlings Danama”, viene oggi premiato con un importante riconoscimento.

Il megayacht di CRN – il cantiere navale e brand del Gruppo Ferretti, specializzato nella costruzione e commercializzazione di mega-yacht fully custom in acciaio e alluminio dislocanti da 46 a 90 metri e una linea in materiale composito dislocante (CRN Navetta 43) di 43 metri – è stato infatti insignito del “Nautical design award” organizzato dalla rivista Yacht & Sail (RCS) e Associazione Disegno Industriale (ADI), nella categoria “Interior design – Yacht a motore”.

La giuria, dopo aver visto Darlings Danama esposta al Monaco Yacht Show, “ha apprezzato i grandi equilibri interni permessi dalla scelta strutturale fatta dallo Studio di Gianni Zuccon e dall’utilizzo di open space fatto dagli architetti Alexandre e Cristina Negoescu su indicazione degli armatori. La barca è piaciuta per le scelte innovative spaziali adottate nella distribuzione interna per la coerenza nell’uso dei materiali al di là della caratterizzazione dei saloni di rappresentanza. Pur essendo un 60 metri gli spazi sono risultati sempre molto equilibrati e coerente il rapporto con l’esterno”.

Il premio, giunto alla terza edizione e assegnato oggi nel corso di un evento a Milano, assume particolare rilevanza soprattutto per l’alto livello della giuria, composta sia da designer dell’ADI che da una giuria di influenti armatori capitanati da Walter de’ Silva di Volkswagen. Fra gli armatori, a giudicare gli yacht candidati al NDA 2012: Giorgio Armani, Vittorio Missoni, Lamberto Vallarino Gancia e il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni.

I modellini delle barche vincitrici del terzo Nautical Design Award, compreso naturalmente quello di Darlings Danama, saranno esposti dal 9 al 18 novembre a Milano in una mostra aperta al pubblico e organizzata nella rinnovata piazza XXV Aprile.

 

M/Y Darlings Danama

Darlings Danama, scafo numero 130 del cantiere CRN, costruita in acciaio e alluminio e commissionata a da un armatore europeo, è stata varata nel marzo 2011 ad Ancona in forma privata. Si tratta della sesta nave da diporto da 60 metri realizzata dal 2005 a oggi, un risultato particolarmente significativo in considerazione del segmento di mercato. Darlings Danama è stata realizzata sulla piattaforma navale di 10,20 metri, la stessa usata per altri importanti megayacht di 60 m prodotti dal cantiere anconetano, come CRN 126 “Blue Eyes” 60 mt e CRN 128 “Mimtee” 60mt.

All’interno del megayacht possono alloggiare comodamente 12 persone, distribuite fra 5 cabine ospiti e la suite dell’Armatore e 14 membri dell’equipaggio. La nave è spinta da due motori Caterpillar 3512 B-Chp 1’455 kW@1835 rpm, che le permettono di navigare ad una velocità massima di 15 nodi e ad una velocità di crociera di 14 nodi.

La prua slanciata e filante e i volumi imponenti, con ampi spazi protesi sul mare, caratterizzano questo megayacht color crema, le cui linee esterne e la compartimentazione interna portano la firma dello Studio Zuccon International Project, in stretta collaborazione con l’ufficio tecnico di CRN che ne ha curato la progettazione navale.

I progettisti hanno concepito il megayacht con grande attenzione alle qualità spaziali e ai dettagli, rendendolo discreto, elegante nelle sue linee e capace di rappresentare forme che durano nel tempo, andando ad accrescere il valore sia per l’Armatore sia per il cantiere.

Per quanto riguarda il design degli interni, curato dagli architetti dell’armatore, Cristina e Alexandre Negoescu insieme con il Centro Stile di CRN, prevalgono le linee circolari che vanno a rappresentare una nuova immagine del comfort di bordo, con spazi fluidi che ‘esplodono’ e si prolungano su tutte le aree. Stile minimal e spirito dell’art déco si fondono insieme con eleganza e raffinatezza e vengono rappresentati in chiave “modern style”.

Gli interni, con numerosi open space, sono prevalentemente monocromatici, dominati dal rovere velato bianco, a sviluppare un nuovo habitat contemporaneo e di estremo piacere, che ne esalta le volumetrie.

Da sottolineare nella cabina armatoriale l’esclusività di un nuovo sistema di abbattimento acustico “attivo”, progettato da CRN in collaborazione con Videoworks e l’Università Politecnica delle Marche, che consente di azzerare il rumore nell’intera area del letto grazie ad una serie di microfoni che registrano il rumore ambientale di fondo e generano rumore “contrario” con frequenze in opposizione di fase. Il risultato finale è il completo isolamento dell’area, per gustare il piacere della navigazione in modo assoluto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>