“Dobbiamo giocare bene e fare punti”

di 

10 novembre 2012

PESARO – Sulla carta – che per fortuna non sempre conta – non dovrebbe esserci partita. Busto Arsizio si presenta a Pesaro (sabato 10, PalaCampanara, ore 20,30, arbitri Piersanti e Puletti) con le credenziali di una stagione – la precedente – perfetta (scudetto, Coppa Italia, Coppa Cev), ribadita nell’avvio di quella in corso (Supercoppa). E soprattutto – restando all’attualità – con 5 punti in più nella classifica, frutto di due vittorie e una sconfitta. Ah, ma allora anche le “farfalle” bustocche perdono. Sì, a Bergamo, seconda giornata, partita conclusa al tie-break. Prima e dopo, due vittorie: 3-1 sul Giaveno strapazzato domenica dalla Chateau d’Ax Urbino e 3-0 all’altra matricola, l’Icos Crema. Quindi, quest’anno, le campionesse d’Italia hanno lasciato già due punti alle avversarie e concesso tre set. La scorsa stagione, Busto Arsizio chiuse l’andata a punteggio pieno: 11 partite, altrettante vittorie, solo tre set persi. Vinta anche la prima di ritorno, le “farfalle” persero il primo punto in casa, obbligate al tie-break dalla Robur Pesaro, che tornò a casa con qualche rimpianto per il secondi set ceduto 25-23. Sotto 2 a 0, le colibrì reagirono e portarono la sfida alla quinta partita. Pedullà ebbe 21 punti da Klineman, 17 da Ortolani, 11 da Brinker, 10 da Okuniewska, 5 da Manzano e 3 da Ferretti. L’unica rimasta è Elisa Manzano, che si è allenata con impegno questo pomeriggio, lavorando bene al muro. Buon segno.

Nei fatti – esclusa l’impagabile Monica De Gennaro – la Robur presenta un sestetto tutto nuovo, che ha bisogno di tempo per trovare l’amalgama. Senza dimenticare che Kenny Moreno Pino è arrivata a pochi giorni dal debutto ed era ferma da tempo e ha dovuto fare i conti con una pallonata in faccia. “Ma adesso sto bene” ci ha detto a fine allenamento.

E’ altrettanto vero, però, che l’Unendo Yamamay ha perso Havelkova e Havličkova, due giocatrici di altissimo livello, ma anche l’olandese Meijners, che durante l’assenza di Havelkova (fuori per infortunio) diede un contributo notevole. Restando in tema Busto contro Pesaro, in quell’interminabile partita della seconda giornata di ritorno, Havelkova segnò 24 punti e Havličkova 21. Dunque…

Già forte al muro, Busto si è rinforzata due volte. La prima trattenendo Bauer, la seconda ingaggiando Arrighetti.

Insomma, i precedenti, il roster e i numeri direbbero che non c’è partita, ma lo sport è bello perché non concede certezze, nel bene e nel male.

Le colibrì durante l'allenamento del venerdì pomeriggio

Le colibrì durante l'allenamento del venerdì pomeriggio

“Pure loro – spiega Andrea Pistola, coach della Robur – hanno avuto qualche problema, a incominciare dall’assenza della palleggiatrice, Carli Lloyd, fondamentale per la grande stagione scorsa. Adesso l’hanno recuperata e sicuramente incominceranno a viaggiare ai loro ritmi. Anche Busto, come altre squadre, è ancora in rodaggio, alla ricerca del giusto amalgama”.

Dalla Lombardia sono arrivate voci che vorrebbero Lloyd assente, o almeno precauzionalmente fuori in vista del prossimo impegno di Champions, martedì 13 a Mulhouse.
“Non lo so, sono calcoli che faranno loro. Hanno una valida sostituta, anche se Lloyd è molto importante. Noi dobbiamo pensare a migliorare, a fare bene nel nostro campo, a continuare a crescere e a cercare di fare punti”.

Come è andata la settimana?
“Abbastanza bene. Alterniamo momenti positivi ad altri meno, ma la qualità generale è buona”.

Venite da due sconfitte e almeno nell’ultima, a Torino, vi mancato il classico centesimo per fare un euro. Anche un centesimo ha grande valore.
“C’è un po’ di rammarico, perché nel primo set non abbiamo gestito un vantaggio importante, e anche nel quarto eravamo avanti di qualche punto, ma loro sono state più brave, più lucide, più esperte di noi nei momenti importanti e abbiamo pagato. La prestazione resta comunque incoraggiante. Non era facile giocare davanti a 4.000 persone e comportarsi così, è stata un’iniezione d fiducia, di morale”.

Kenny cresce?
“Sta migliorando, giornata dopo giornata riesce sempre di più ad avvicinarsi al suo livello”.

Sabato sera ci sarà bisogno anche dell’aiuto del pubblico, che nell’unica partita giocata in casa, contro Piacenza, è stato il grande assente. Le colibrì meritano fiducia e incoraggiamento, anche perché da Busto Arsizio annunciano che al seguito delle “farfalle”, arrivate a Pesaro a bordo del nuovissimo pullman, ci sarà un centinaio di “Amici delle Farfalle”; il pubblico di Busto, come quelli di Urbino e Conegliano, è davvero da scudetto.

 

LE ALTRE PARTITE DELLA QUARTA DI ANDATA

Foppapedretti Bergamo – Chateau d’Ax Urbino (sabato, ore 20,30, diretta su Rai Sport 1)
Asystel MC Carnaghi Villa Cortese – Imoco Conegliano (domenica ore 18)
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Duck Farm Chieri Torino
Banca Reale Yoyogurt Giaveno – Assicuratrice Milanese Volley Modena (diretta su Sportube 2)
Icos Crema – Idea Volley 2002 Bologna

 

LA CLASSIFICA

Villa Cortese 8
Piacenza e Busto Arsizio 7
Conegliano 6
Bergamo e Torino 5
Modena 4
Giaveno, Urbino e Crema 3
Pesaro 2
Bologna 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>