PAGELLE: Hamilton si candida al taglio, Barbour flop

di 

11 novembre 2012

PAGELLE:

CAVALIERO: Non riesce mai a far giocare la squadra in modo ordinato, contribuisce in modo decisivo alla brutta serata della Vuelle senza trovare mai i compagni con i giusti ritmi, 4,5

Hamilton prova ad andare a canestro. Foto Fraternale Meloni

BARBOUR: Ormai abbiamo capito che guarda solo il suo tabellino senza fregarsene troppo di quello che indica il tabellone, avrà qualche briciolo di talento ma non basta a farlo diventare un giocatore importante, 4

CROSARIOL: Qualche schiacciata e una discreta presenza in difesa, ma se cercate un giocatore vincente non guardate nella sua direzione, 5,5

FLAMINI: Il capitano ha l’ingrato compito di non far demoralizzare I suoi compagni, compito difficilissimo in una serata da tregenda, il suo tabellino rimane quasi immacolato, 5

MACK: E’ il meno peggio della Vuelle, gioca sempre allo stesso modo sia quando si è avanti di venti, sia quando il ventello lo stai prendendo, il suo lo ha sempre fatto finora, 6

BRYAN: Non riesce a lasciare il suo marchio anche contro avversari non irresistibili, 4,5

AMICI: Qualche minuto senza infamia e senza lode, 5

CLEMENTE: Si è visto solamente in un paio di contropiedi, a difesa schierata non sembra in grado di combinare niente di buono, siamo sicuri che in giro non c’era niente di meglio? 4,5

HAMILTON: Ok, lo abbiamo aspettato per due mesi, il play non lo sa fare, da guardia non riesce a produrre niente, se si deve tagliare qualcuno è lui il candidato ideale, 3,5

Un commento to “PAGELLE: Hamilton si candida al taglio, Barbour flop”

  1. Fabrizio scrive:

    Tagliare il solo Hamilton è decisamente troppo riduttivo ed allo stesso troppo benevolo verso altri che meriterebbero la cacciata. Facendo una analisi molto stringata sono pochissimi i giocatori in maglia biancorossa che meriterebbero una
    sorta di riconferma. A mio modesto parere soltanto tre ed in ordine srtettamente alfabetico mi riferisco ad Amici, Tortù
    e Traini. Il primo ed il secondo perchè non giocano mai e quindi non possono fare danni, il terzo è forse l’unico in grado di
    dare spinta e punti necessari. Tutto il resto è degno dei campionati minori, compreso l’ultimo arrivato Clemente, il cui
    valore è riscontrabilissimo nelle serie inferiori di serie C e D che si giocano a Pesaro. Gli altri andrebbero impacchettati
    e speditin a far danni altrove. Scusate la brutalità, ma purtroppo la realtà è questa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>