A Urbino il Premio nazionale delle arti 2012

di 

13 novembre 2012

Urbino, Palazzo Ducale

URBINO – Senso di appartenenza, nuove identità, memoria collettiva ricerche e progetti di comunicazione visiva degli studenti sul tema del territorio, i suoi abitanti, i servizi e le Istituzioni. Il Premio Nazionale delle Arti, edizione 2012 per il Design della Comunicazione, promosso dalla Direzione Generale Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e coordinato dall’ISIA di Urbino, ha completato la sua prima fase con grande successo: hanno dato la loro adesione oltre 30 istituti tra Accademie, ISIA, Università e Scuole europee, con la presentazione di oltre 120 progetti e la partecipazione di più di 160 studenti.

Il Premio ha il sostegno della Fondazione della Cassa di Risparmio di Pesaro e il contributo della Comunità Montana Alto e Medio Metauro. Il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Urbino; delle associazioni professionali: ADI Marche Abruzzo Molise (Associazione per il Disegno Industriale), AGI Italia (Alliance Graphique Internationale) e AIAP (Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva). Con la collaborazione tecnica: Fedrigoni Cartiere, STIBU e TWS Spa.

 

GLI OBIETTIVI DEL CONCORSO

Il Premio Nazionale delle Arti metterà a confronto le ricerche e i progetti più interessanti e innovativi realizzati dalle principali Università e Scuole di Design della Comunicazione Italiane ed Europee, in cui prevalga l’attenzione nei confronti dei problemi del territorio, degli Enti pubblici e dei rapporti sociali.

L’iniziativa ha anche lo scopo di favorire collaborazioni tra le Istituzioni partecipanti al fine di costituire una rete europea della formazione e della ricerca nel settore del Design della Comunicazione.

L’obiettivo è mettere in risalto i progetti degli studenti e degli Istituti che hanno sviluppato ricerche e sistemi grafici con lo scopo di generare senso di appartenenza, nuove identità, memoria collettiva in relazione a Istituzioni, servizi, ambienti e territori.

 

IL COMITATO SCIENTIFICO

1. Giuseppe Furlanis, presidente CNAM (MIUR)

2. Sebastiano Guerrera, Accademia di Belle Arti di Urbino

3. Roberto Pieracini, ISIA Urbino

4. Gianni Sinni, IUAV San Marino

5. Carlo Vinti, Università di Camerino

 

LA GIURIA

1. Giovanni Anceschi, artista e designer

2. Serge Bloch, illustratore editoriale

3. Giovanni Lussu, grafico

4. Nino Migliori, fotografo

5. Bruno Monguzzi, grafico

 

I PREMI

La giuria internazionale assegnerà riconoscimenti ad ogni sezione del Premio:

1. Progettazione grafica per Enti pubblici e Istituzioni

2. Progettazione grafica per l’editoria

3. Fotografia

4. Illustrazione

5. Animazione

6. Disegno dei caratteri

Premio Provincia Pesaro-Urbino – Un premio speciale, sarà assegnato all’istituzione Italiana e/o straniera che presenta la migliore qualità progettuale complessiva, tra tutte le sezioni in concorso. Il Premio viene offerto dalla Provincia di Pesaro-Urbino.

Premio Comunità Montana – Un ulteriore Premio riguarda progetti riferiti al territorio Pesaro-Urbino ed è offerto dalla Comunità Montana Alto e Medio Metauro.

I vincitori del Premio Nazionale delle Arti 2012, Design della comunicazione saranno premiati dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in occasione della serata di gala conclusiva del Premio Nazionale delle Arti che si terrà a Roma.

 

PROGRAMMA DEL PREMIO

Mercoledì 28 novembre
ISIA, Aula Magna
ore 14.00 Accreditamento ospiti
Accreditamento studenti
ore 16.00 Cerimonia di apertura
Sala espositiva della DATA, Orto dell’Abbondanza
ore 18.00 Inaugurazione Premio delle Arti

Giovedì 29 novembre
ISIA, Aula Magna Giornata di studio
Progetto grafico e illustrazione: storie di incontri fatali
Ore 10:00 Tavola rotonda introducono Roberto Pieracini direttore ISIA Urbino Silvana Sola coordinatrice Diploma Accademico di 2° Livello in Grafica delle Immagini, indirizzo Illustrazione – ISIA Urbino coordina Stefano Salis giornalista “Sole24ore”
relatori Franco Balan grafico, illustratore
Serge Bloch art director, illustratore
Marzia Corraini editore
Andrea Rauch grafico, editore
Guido Scarabottolo art director, illustratore

Sala espositiva della DATA, Orto dell’Abbondanza
Ore 16:00 Incontro con gli studenti
Ore 17:00 Seminario per gli studenti “Le forme della carta” di Fedrigoni S.p.A.

Casa Natale “Raffaello Sanzio”
Ore 18:00 Finissage Mostra ABCittà

Venerdì 30 novembre
ISIA, Aula Magna Giornata di Studio
La formazione del grafico

Ore 9:30 LA STORIA
Introduce Roberto Pieracini, direttore ISIA Urbino
Ore 9:45 Da “E se Gutemberg fosse un designer” alle scienze del design
Giovanni Anceschi, artista e designer
intervengono Giancarlo Iliprandi, designer
Bruno Monguzzi, designer
LE ISTITUZIONI
Alta Formazione Artistica: quali scenari?
Giuseppe Furlanis, presidente CNAM – MIUR
Design della comunicazione e Università: stato dell’arte
Daniela Piscitelli, II Università di Napoli e presidente AIAP
Accademie di Belle Arti, ISIA, Università, Scuole private a confronto
Giovanna Cassese Accademia di Belle Arti di Napoli
Merardo Chiapponi IUAV Venezia
Alessandro Guerriero NABA Milano
Leonardo Sonnoli ISIA Urbino
Ore 13:00 Lunch presso l’ISIA
Ore 14:30 SGUARDO ALL’ORIZZONTE
Dibattito sulla formazione del grafico in relazione
agli scenari attuali e allo sviluppo delle professioni
modera Stefano Salis giornalista Sole24ore
intervengono Giuseppe Chia grafico
Angelika Burtscher Studio Lupo&Burtscher
Giovanni Lussu grafico
Marco Tortoioli Ricci grafico
un rappresentante degli studenti
Palazzo Ducale di Urbino – Sala del Castellare
Ore 18:00 Inaugurazione Mostra Movimenti di Luci di Alberto Marangoni

Sabato 1 Dicembre
Sala espositiva della DATA, Orto dell’Abbondanza
Ore 12:00 premiazione degli studenti
ISIA, sala esposizioni
Fisianomia 2012
mostra dei progetti degli studenti ISIA Urbino
SCUOLE PARTECIPANTI AL PREMIO NAZIONALE DELLE ARTI 2012, PER IL DESIGN DELLA COMUNICAZIONE
Accademie di Belle Arti:

Accademia di Belle Arti di Bologna

Accademia di Belle Arti di Brera

Accademia di Belle Arti di Catania

Accademia di Belle Arti di Frosinone

Accademia di Belle Arti di Genova

Accademia di Belle Arti di Lecce

Accademia di Belle Arti di Macerata

Accademia di Belle Arti di Napoli

Accademia di Belle Arti di Palermo

Accademia di Belle Arti di Urbino

Accademia di Belle Arti di Venezia

Isia:

Isia Faenza

Isia Firenze

Isia Roma

Isia Urbino

Università:

Libera Università di Bolzano. Facoltà di Design e Arti

Politecnico di Milano – Scuola del design

SUN. Seconda Università di Napoli. Facoltà di Architettura di Napoli. Dipartimento Ideas

Università degli studi Rep. Di San Marino (IUAV)

Università degli studi di Palermo. Facoltà di Architettura

Università di Camerino – Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria”

Università G. D’Annunzio, Chieti-Pescara. Dipartimento di Architettura

Università IUAV di Venezia

Università La sapienza di Roma. Facoltà di architettura

Istituti privati:

N.A.B.A Nuova Accademia di Belle Arti di Milano

R.U.F.A Libera Accademia di Belle Arti di Roma

Scuole estere:

Escola Massana. Centre d’Art i Disseny

LUCA School of Arts, Gent, Belgium

Reading University, Berkshire. Uk

 

MOSTRE COLLEGATE AL PREMIO

FISIANOMIA
Progetti degli allievi dell’ISIA
Istituto Superiore per le Industrie Artistiche
Via Santa Chiara, 36 – Urbino

Nel prestigioso complesso dell’ex monastero di Santa Chiara di Urbino, restituito al suo splendore dai recenti restauri, viene presentata FISIANOMIA 2012, una esposizione di progetti degli allievi dell’ISIA, Istituto superiore 
per le Industrie Artistiche, che in questo monumento storico ha da sempre 
la sua sede.

L’ISIA è un Istituto di livello universitario, appartenente al Dipartimento 
di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM) del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ed è ormai la più importante istituzione statale 
per la Progettazione Grafica e la Comunicazione visiva in Italia.

Vengono presentati progetti, ricerche e tesi sviluppati all’interno del Corso di diploma accademico di primo livello in Progettazione Grafica e Comunicazione visiva e dei tre Corsi di secondo livello in Comunicazione e Design per l’editoria, in Fotografia per i Beni Culturali e in Illustrazione.

Corsi di diploma unici nel loro genere, caratterizzati da una grande flessibilità e da una chiara vocazione internazionale.

Inoltre i risultati conseguiti in seminari e workshop, attività integrative di notevole impegno didattico e scientifico, che conferiscono ai piani di studio una dinamica fondamentale e particolarmente innovativa, incentrata sulla diffusione della cultura del progetto.

E ancora gli elaborati delle due Summer School, in Comunicazione visiva e in Type design, attive in estate con docenti e studenti stranieri, che contribuiscono ad aumentare i rapporti internazionali e le relazioni degli studenti.

Gli elaborati e i progetti esposti valorizzano la sperimentazione e la ricerca nell’ambito della comunicazione e contribuiscono ad aprire una riflessione sulla formazione e sul ruolo del progettista nella società contemporanea. Il design della comunicazione si trova, oggi, a rispondere non solo alle necessità di promozione ma deve essere in grado di concepire e progettare interventi che migliorino la relazione tra gli spazi di vita e i soggetti che li abitano e li visitano; per questo servono, oltre alla capacità del saper fare anche una profonda preparazione culturale, etica e senso della responsabilità.

La mostra vuole essere occasione di incontro e confronto tra docenti e studenti dell’Istituto e il suo territorio.

 

MOSTRE COLLEGATE AL PREMIO

ABCittà
Urbino / Casa natale di Raffaello
Inaugurazione Sabato 17 novembre ore 11.00
Finissage Giovedi 29 novembre ore 18.00
Casa Natale di Raffaello
Via Raffaello 57, 61029 Urbino (PU)
Orario apertura mostra
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00
Domenica dalle 10.00 alle 12.30

Dal 17 al 29 novembre 2012 la Casa natale di Raffaello di Urbino ospiterà abcittà, una raccolta di lavori degli studenti del biennio in editoria che hanno frequentato il corso di illustrazione tenuto dalla docente Chiara Carrer. Saranno esposti ventidue alfabetieri illustrati e le rispettive tavole originali sul tema della città.

Studenti a.a. 2009/2010

Daria Andreetta, Alberto Bolzonetti, Alessio D’Ellena, Michele Galluzzo,

Antonella Licitra, Massimiliano Pace, Claudia Polizzi, Federica Vaglio,

Silvia Zaccaria Erasmus Verena May

Studenti a.a. 2010/2011

Francesca Battiato, Teresa Gallo, Ester Maria Rita Greco, Marta Maldini,

Giulia Marzin, Mattia Rosa, Diana Sbabo, Stefania Tonello, Moreno Tuttobene

Erasmus Fernando Carbayo, Sarah Gäbelein, Jenni Ottilie Keppler, Carlos Martinez

 

Mostra organizzata e prodotta nell’ambito del corso di Design degli Ambienti

3° anno del triennio ISIA, Docente Roberta Manzotti

Progetto di comunicazione e design dell’allestimento: Federico Zara

MOSTRE COLLEGATE AL PREMIO

 

Alberto Marangoni

MOVIMENTI DI LUCE

Opere cinetiche interattive

 

Isia Urbino

FOTORILEVAMENTI

Corso di fotografia,

docente Paola Binante

 

Urbino, Sala del Castellare, Palazzo Ducale.

dal 30.11.2012 al 8.12.2012

Orario 9/12 – 16/19, lunedì chiuso

 

Le opere presentate in questa mostra ripropongono, attraverso nuove tecnologie, le ricerche espresse dal Gruppo MID (Antonio Barrese, Alfonso Grassi, Gianfranco Laminarca, Alberto Marangoni) all’interno della tendenza dell’arte cinetica e programmata degli anni sessanta.

La ricerca del Gruppo si esprimeva attraverso due principi fondamentali: 
il metodo e la sperimentazione.

L’elemento focale della ricerca era costituito dalla luce artificiale. Agendo e variando le frequenze luminose, sia nell’impiego di lampade a luce ‘fredda’ (neon, vapori di mercurio, vapori di sodio) sia intervenendo sulle frequenze (stroboscopia) si riusciva a perseguire il principio fondamentale sul quale si basava la ricerca artistica: l’interattività, cioè la possibilità che il fruitore diventasse, attraverso il proprio intervento, parte integrante ed attiva dell’opera stessa.

 

Nell’ambito dell’attuale attenzione critica verso la tendenza dell’arte cinetica, come movimento anticipatore degli attuali processi multimediali, Alberto Marangoni, con la collaborazione di Rocco De Gennaro e di Andrea Favoni, presenta la riedizione dei risultati di quelle lontane ricerche, con nuove opere inedite realizzate con criteri e tecnologie attuali.

 

La mostra che segna il mio commiato dall’incarico di docenza presso l’ISIA 
di Urbino, durato per oltre trent’anni, vuole anche rimarcare l’assoluta necessità di sviluppare un continuo confronto tra le diverse discipline ampliando, perciò, gli ambiti di conoscenza e di esperienza per tutti coloro che operano all’interno della vasta area del progetto.

Esprimo nel contempo, il mio vivo ringraziamento al Direttore dell’ISIA di Urbino Roberto Pieracini, alla Docente del corso di fotografia Paola Binante e, soprattutto, agli studenti che hanno collaborato alla realizzazione di questa iniziativa.

 

Alberto Marangoni

L’ISIA DI URBINO

Profilo della scuola

 

L’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) è un istituto pubblico, di livello universitario, appartenente al Dipartimento Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM) del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, che si contraddistingue per l’insegnamento del Graphic Design, risultando essere, in Italia, la più importante istituzione statale per la progettazione grafica 
ed editoriale.

 

Situato in Urbino, città rinascimentale, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, l’Istituto ha la sua sede presso il Monastero di Santa Chiara, un edificio di grande valenza storica ed artistica. Il suo corpo docenteè composto da professionisti ed insegnanti esperti nel settore della grafica 
e del design della comunicazione.

Gli attuali corsi di diploma sono strutturati in un corso triennale in Progettazione Grafica e Comunicazione Visiva e tre bienni specialistici: il primo in Grafica dei sistemi, indirizzo Comunicazione e Design per l’Editoria, il secondo – unico nel suo genere – in Grafica delle immagini, indirizzo Fotografia dei Beni Culturali ed un terzo in Grafica delle immagini, indirizzo Illustrazione. L’Istituto segue sempre più una vocazione all’internazionalizzazione con corsi curriculari tenuti da docenti stranieri, l’olandese Michel de Boer è docente del corso di Comunicazione di Impresa,

Peter Bilak di Design della Comunicazione.

Durante tutto l’anno ospita visiting professors per workshop e conferenze; ricordiamo i workshop con gli inglesi Tony Brook e Adrian Shaughnessy, con Paul Cox e Paula Scher e i laboratori di illustrazione con Steven Guarnaccia e Harriet Russell.

Le attività integrative di workshop, conferenze, seminari e sperimentazioni progettuali che rappresentano un momento di particolare notevole impegno didattico e scientifi co conferiscono al piano di studi una dinamica fondamentale e particolarmente innovativa.

In quest’ottica è stata istituita Officina Santa Chiara (OSC), un Laboratorio di Ricerca, Progettazione e Sviluppo dedicato agli studenti, dove si realizzano ricerche e progetti aggiuntivi al normale iter didattico, sviluppati con Enti e Aziende pubbliche, con finalità non commerciali che permettono allo studente di acquisire esperienze per poter entrare nel mondo della comunicazione con un ruolo centrale.

A completare la vasta offerta formativa, da quattro anni, l’istituzione della Summer School in collaborazione con Werkplaats Typografi e (ArtEZ), Arnhem, Olanda, attiva in estate con studenti e docenti stranieri e un corso estivo di Type Design coordinato ogni anno da un pool di professionisti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>