“Incontro urgente in Regione per il ponte sul Cesano”

di 

14 novembre 2012

Matteo Ricci

Il presidente Matteo Ricci

PESARO – Tra i danni del maltempo delle ultime ore, anche il crollo del guado provvisorio sul Cesano. Da via Gramsci è partita questa mattina una lettera diretta a Ancona, firmata dal presidente Matteo Ricci e dall’assessore Massimo Galuzzi, con la richiesta alla Regione di un “incontro urgente per risolvere il problema”. Una posizione unanimemente sostenuta anche dalla Provincia di Ancona e dai Comuni di Mondavio e Corinaldo. Tra i destinatari il governatore Gian Mario Spacca, l’assessore regionale Paolo Eusebi e il direttore della Protezione civile regionale Roberto Oreficini. Ecco il testo.

“Come sapete, nel 2011 si registrò il cedimento del ponte sul Cesano fra Mondavio e Corinaldo, creando gravissimi disagi e problemi al territorio e alla cittadinanza. Le Province di Ancona e Pesaro e Urbino, nel 2011, hanno elaborato il progetto preliminare, con tutte le autorizzazioni, quantificando un costo di 2 milioni e 650mila euro, presentato alla Regione anche come richiesta di finanziamento. Il costo dell’intervento poteva essere in parte, in quella fase, coperto da fondi Dpcm strade ex Anas. Ma, come noto, dal 2011 quelle risorse sono state tagliate. Visti i tempi lunghi, in ogni caso, i Comuni di Mondavio e Corinaldo, attraverso la collaborazione di aziende private, hanno realizzato, con grande impegno, un guado provvisorio che ha consentito di risolvere momentaneamente problemi e disagi, permettendo il traffico tra le due province. In questi giorni, purtroppo, con le nuove pesanti piogge, la piena del fiume ha demolito il guado. E quindi ora ci troviamo ancora in una situazione di isolamento, con gravi ripercussioni su territorio, imprese e collettività. Per questo, unitamente alla Provincia di Ancona e ai Comuni di Mondavio e Corinaldo, chiediamo un incontro urgente per individuare ogni possibile soluzione finalizzata a un intervento rapido, che risolva la rilevante problematica”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>