Il Flaminia dura un tempo: la corazzata Gabicce Gradara vince facile

di 

15 novembre 2012

CUCCURANO – Il big match della quarta giornata di campionato metteva di fronte ASD Flaminia e Gabicce Gradara in un match rinviato venerdì scorso per il raid vandalico ai danni dell’impianto rossoblù; la gara si è disputata al palaBiagioni di Cuccurano, con le ospiti che in realtà figurano come la squadra di casa.

Una immagine di Gabicce Gradara-Flaminia

Una immagine di Gabicce Gradara-Flaminia

Termina 8-2 per la quotata squadra di Socci che soffee solo un tempo prima di dilagare nella ripresa. Da segnalare il ritorno a Cuccurano delle ex Magnanti e Faccani, splendide protagoniste dell’indimenticabile annata in serie A lo scorso anno proprio con la maglia del Flaminia.

Le fanesi sembrano intimorite anche se tengono bene soprattutto in fase difensiva annullando gli sforzi dell’onnipresente Dulbecco; Flaminia che va addirittura in vantaggio con Paolucci che finalizza al meglio un’ottima azione di contropiede. Neanche il tempo di gioire che un infortunio del portiere Tiltu regala a Magnanti in più facile dei gol con un lancio dalla propria metà campo che si infila in mezzo alle gambe del numero 12 biancoazzurro prima di entrare in rete.

La squadra di Beltrami accusa il colpo e quattro minuti dopo incassa l’eurogol di Cataluffi che al volo da fuori area piazza la palla nel sette. Tiltu si fa perdonare l’errore precedente con due miracoli su Dulbecco, mentre le compagne sbagliano qualche appoggio di troppo favorendo le avversarie. Flaminia comunque in controllo alla prima sirena e sotto 2-1.

Nella ripresa arriva lo stesso crollo verificatosi in Coppa: nei primi cinque minuti Dulbecco (doppietta) e Cataluffi archiviano la gara riaperta, solo parzialmente, da un’autorete della solita Dulbecco che però si fa perdonare con un altro sigillo che riporta le rossoblu a +4. Partita virtualmente chiusa e l’8-2 finale porta le firme di Rattini e Spano che entrano nel tabellino marcatori.

Gabicce Gradara è indubbiamente di un altro pianeta, mentre le fanesi devono lavorare soprattutto sulla testa visto che l’approccio non è stato dei migliori anche se per mezz’ora si è rimasti incollati alla gara. Nulla di preoccupante, solo un ko annunciato che non deve pregiudicare la crescita evidente del gruppo di Beltrami. Per quel che riguarda le ragazze di Socci c’è poco da dire se non che vinceranno il campionato a mani basse trascinate dalle due ex di turno di oggi Faccani e Magnanti e dalla strepitosa vena realizzativa di capitan Dulbecco.

GABICCE GRADARA – ASD FLAMINIA 8-2
GABICCE GRADARA: Faccani, Cataluffi, Dulbecco, Gentili, Magnanti, Rattini, Spano. All. Massimiliano Socci
ASD FLAMINIA: Pascucci, Papi, Bonito, Longarini, Moroni, Tiltu, Monaldi, paolucci, Pavone All: Davide Beltrami
ARBITRO: Sig. Strano di Pesaro
MARCATORI: 17′ Paolucci (F), 17′ Magnanti (G), 21′ Cataluffi (G) del p.t; 2′ Dulbecco (G), 4′ Dulbecco (G), 5′ Cataluffi (G), 12′ aut Dulbecco (F), 20′ Dulbecco (G), 24′ Rattini (G), 29′ Spano (G) del s.t
AMMONITI: Pavone (F)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>