Sì all’ampliamento di alberghi e campeggi fanesi: approvato il piano delle strutture ricettive

di 

15 novembre 2012

Mattioli Giacomo

Giacomo Mattioli, capogruppo de La tua Fano

di Giacomo Mattioli*

FANO – Il Piano Particolareggiato delle Strutture Ricettive della città di Fano è finalmente realtà. Il Consiglio Comunale, nella serata di ieri, lo ha infatti approvato all’unanimità con il voto favorevole anche di tutte le forze di opposizione che una volta tanto, di fronte a un provvedimento di assoluta utilità per rilanciare l’economia turistica cittadina, hanno dimostrato quel buon senso da sempre richiesto loro per mantenere alta la credibilità della politica in un momento di forte disaffezione dei cittadini come quello che stiamo attraversando.

Com’è noto, si tratta di un Piano molto atteso dagli operatori del turismo poiché consente alle strutture ricettive esistenti (alberghi e campeggi) di realizzare ampliamenti del 20% per adeguarle all’attuale domanda del mercato elevandone gli standard qualitativi, incentivando interventi di miglioramento dell’efficienza energetica e ambientale e riconvertendo parti delle strutture stesse. Ampliamenti che possono arrivare fino al 35% sfruttando il Piano Casa se l’intervento prevede la demolizione della struttura esistente.

Da sempre la coalizione “Uniti per Fano” crede nelle potenzialità turistiche della nostra città e proprio per questo subito dopo l’approvazione del Prg ha deciso di lavorare a questo Piano (oltre che a quello delle B5), anche in collaborazione con gli operatori del settore alberghiero, per permettere al settore del turismo di vivere tutto l’anno e rappresentare una valida opportunità occupazionale per il nostro territorio.

Ora pertanto chi desidera farlo e ne ha le possibilità potrà presentare da subito i progetti per realizzare quei miglioramenti tanto auspicati per le strutture ricettive della nostra città al fine di restare competitivi sul mercato turistico ampliando la gamma delle offerte.

Questa è la dimostrazione di quanto l’Amministrazione si stia impegnando a creare davvero tutte le condizioni possibili per la ripresa economica nella nostra città: lavoro per gli operatori, per i tecnici e gli artigiani che realizzeranno gli ampliamenti, e soprattutto per i tanti giovani che cercano occupazione nel settore del turismo, non solo durante l’estate.

*Capogruppo “La Tua Fano”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>