Villa vince in coppa, ma Alix è triste

di 

15 novembre 2012

PESARO – Villa Cortese vince (25-23; 25-19; 22-25; 25-22), ma Alix Klineman ha la faccia triste. Le prossime avversarie della Kgs Robur sono scese in campo, mercoledì sera, per ospitare le ceke dell’Agel Prostejov, ultime del girone di Champions League che comprende anche la Rabita Baku dell’ex coach di Pesaro e Villa Cortese, Marcello Abbondanza, e l’Atom Trefl Sopot.

Scavolini volley-Chieri 10 battuta Alix Klineman

Alix Klineman in maglia Robursport (foto Davide Gennari)

Reduci dal pesante ko subìto in casa con l’Imoco Conegliano e in attesa di ospitare la Kgs Robur, le ragazze di Caprara hanno vinto (3-1), soffrendo non poco.

L’ex coach della Russia campione d’Europa lascia a sedere Caterina Bosetti, alle prese con un problema a una spalla e sceglie questo sestetto: la portoricana Mojica in palleggio, la croata Barun opposta, la serba Veljković e l’azzurra Folie centrali, a schiacciare e ricevere Vigano e l’ex pesarese Alix Klineman; Parrocchiale libero.

La partita è trasmessa in diretta da Sportitalia con il commento imperdibile di Luciano Pedullà, che domenica sarà a Villa Cortese per seguire la sfida tra l’Asystel MC Carnaghi e la sua ex squadra.

Villa domina, ma poi si perde, tanto che le ceke l’agguantano a quota 23. Sono le ospiti a fare tutto e il contrario di tutto, fallendo – senza giocarlo – l’attacco della parità a quota 24. Finisce così, 25-23. Grande protagonista Barun, che attacca con l’85,7%. In difficoltà Alix Klineman, lascia il posto a Malagurski. Villa vince anche il secondo set (25-19) e sembra avviata a un facile successo, anche se il recupero dell’Agel che passa dal 9 a 20 al 19-25 dovrebbe essere un campanello d’allarme. Inascoltato.

Il terzo set è delle ceke che adesso cercano di portare la sfida al tie-break. Guadagnano 2 punti e falliscono il più 3 sull’11-13 e falliscono il più due in dirittura d’arrivo. Ma il match è tutto da giocare (21-21). Villa, che ha utilizzato anche Caterina Bosetti, soffre e ringrazia l’ennesimo errore di Prostejov che serve la vittoria a Barun e compagne. Sono tre punti importanti che consentono alle lombarde di sperare nel secondo posto, visto che il primo sembra già in tasca alle azere.

Il tabellino dell’Asystel MC Carnaghi: VIganò 12, Folie 13, Mojica 4, Klineman 3, Veljkovic 12, Barun 21, Parrocchiale (L). Bosetti 1, Rondon 0, Malagurski 9. N.E. Garzaro, Nomikou. Le statistiche di Villa: muri 13, ace 2, battute sbagliate 10, errori punto 22, ricezione pos 49%, perf. 25%, attacco 50%.

Sanja Malagurski, che ha sostituito Alix, ha commentato: “Era una partita difficile soprattutto mentalmente perché arrivavamo dallo stop inatteso subito con Conegliano. La vittoria era per noi fondamentale, volevamo reagire subito, soprattutto in vista dei prossimi match”. Il primo è con le colibrì di Andrea Pistola che affronteranno l’ex Alix Klineman, che è sembra la lontana parente della giocatrice cresciuta straordinariamente sotto la guida di Luciano Pedullà. Alix gioca poco, e male. In un set ha preso un muro, fallito un attacco e subìto un servizio vincente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>