Pistola: “Per non soffrire, servono buoni attacchi”

di 

17 novembre 2012

PESARO – La Kgs a Villa Cortese, dove l’attende un’Asystel MC Carnaghi ancora imbufalita con se stessa per la sconfitta casalinga di domenica scorsa. E’ l’ennesima partita difficile di questo avvio di stagione per le colibrì allenate da Andrea Pistola, che però hanno dimostrato di potersela giocare con chiunque. Se si esclude il primo set della partita casalinga con Piacenza, le pesaresi hanno lottato sempre.

 

I consigli di coach Pistola a una Signorile che ha disputato una super partita

I consigli di coach Pistola a una Signorile che ha disputato una super partita

“Sì, ed è un dato confortante – conferma l’allenatore pesarese -: speriamo di continuare così, anche se sappiamo che ci attende una squadra molto arrabbiata per l’inatteso stop casalingo con Conegliano e vorrà riscattarsi subito. Villa Cortese ha ottime potenzialità tecniche, quindi sarà una partita molto difficile”.

 

Era arrabbiata anche prima della gara di Champions League contro le ceke di Prostejov, ma in vantaggio 2 set a 0 ha rischiato di andare al tie-break.

 

“Perdere non fa mai bene e magari hanno dovuto fare i conti con qualche ripercussione psicologica per la sconfitta subita, ma non dimenticate che, pur in presenza di qualche giocatrice importante, Villa è una squadra giovane, inesperta e anche nuova e qualche passaggio a vuoto ci può stare…”.

 

Giovanni Caprara, coach delle lombarde, ha dichiarato dopo la sconfitta con l’Imoco Conegliano che sta dando spazio a tutte, nella speranza di essere ripagato in seguito. Nei fatti, Villa ha undici giocatrici undici e al momento deve fare a meno di Paola Cardullo, infortunata, tanto che al suo posto gioca la diciassettenne Beatrice Parrocchiale. Una panchina infinita, quella a disposizione dell’allenatore bolognese.

 

“Con tutte le alternative che ha, lo invidio un po’…. Da una parte è un vantaggio, perché consente di distribuire le forze, dall’altra c’è bisogno di più tempo per avere un assetto stabile. Il ragionamento di Caprara è a lungo termine per avere tutte le giocatrici a ottimi livelli per tutto l’arco della stagione”.

 

Con grande dispiacere, perché ha lasciato un grande ricordo anche se è stata a Pesaro una sola stagione, abbiamo notato che Alix Klineman sta giocando poco e quindi non riesce a dare il meglio.

 

“Non ho seguito in dettaglio il suo percorso a Villa Cortese, ma è un peccato perché l’anno scorso aveva giocato ad alti livelli. Speriamo lo faccia anche quest’anno, magari non da domenica”.

 

Certo che con Klineman la stagione della Robur sarebbe stata interessante…

 

“Faceva parte del progetto iniziale, eravamo tutti contenti rimanesse con noi”.

 

Alix è andata via, non per sua volontà. Non c’erano le basi economiche per tenerla. I tifosi pesaresi le vogliono bene, anche se – in sintonia con coach Pistola – si augurano possa tornare a essere la vera Klineman… da lunedì. Al momento, però, alla Robur mancano punti certi, buone percentuali in attacco dalle bande, perché alle altre voci il rendimento è soddisfacente.

 

“Sicuramente dobbiamo fare qualcosa in più sotto questo aspetto, perché non sempre si può vincere senza punti e buone percentuali in attacco. Se non avremo percentuali positive in attacco saremo obbligati a soffrire tutto il campionato”.

 

E da Villa Cortese cosa raccontano?

 

“Fosse stato per me – dichiara Vilmarie Mojica, palleggiatrice portoricana, amica di Denis Clemente, playmaker della Scavolini Banca Marche – sarei tornata subito in campo e rigiocato la partita con Conegliano dove non siamo riuscite ad esprimerci mai al meglio. Con Pesaro sono sicura che non commetteremo gli stessi errori, stiamo preparando molto bene questa partita e l’entusiasmo della squadra non è stato intaccato dalla sconfitta, viviamo un buon momento emozionale e mentale e questo ci farà giocare una buona partita. La cosa che voglio di più è tornare in campo e giocare”.

 

Si gioca alle ore 18 sul taraflex del PalaBorsani, a Castellanza, cronaca diretta sulle frequenze di Radio Incontro, telecronaca differita sul canale 111 di Tvrs, nel digitale terrestre.

 

In tribuna è annunciata la presenza di Luciano Pedullà, ex allenatore della Robur, ma anche di alcune giocatrici della squadra lombarda, nata dalla fusione tra Villa Cortese e Novara.

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>