Fano, al Mancini detta legge l’ex Real Montecchio Longobardi

di 

18 novembre 2012

Fano – Bassano 0 – 2

FANO (3-5-2): Beni; Sbardella, Romito, Cossu (26’ s.t. Forabosco); Cazzola, Urso (35’ s.t. Proia), Giannusa, Piccoli, Amaranti; Fabbro (15’ s.t. Allegretti), Marolda. A disp.: Proietti Gaffi, Bartolucci, Tittarelli, Evangelisti All.: Gadda

BASSANO (3-5-2): David; Toninelli, Bertoli, Ghosheh; Furlan (19’ s.t. Carteri), Mateos, Correa (23’ s.t. Barbieri), Proietti, Stevanin; Longobardi, Berrettoni (45’ s.t. De Gasperi). A disp: Cano, Ferretti, Conti, Gasparello. All.: Rastelli.

 

ARBITRO: Casaluci di Lecce

 

MARCATORI: 30′ pt Berrettoni, 35′ pt Proietti

NOTE: spettatori 400 circa, incasso non comunicato. Ammoniti: Correa, Piccoli, Bertoli, Berrettoni, Forabosco. Angoli 5-2. Recuperi: pt 1′, st 3′

Fano-Fondi, Riccardo Cossu

Riccardo Cossu in azione. Foto Giardini

FANO – Fine dell’effetto Gadda. Al Mancini passa il Bassano di Longobardi, giocatore scuola Cesena che da queste parti c’era stato tanti anni fa con la maglia del Real Montecchio. La differenza l’hanno fatta lui e il cinismo della squadra di Reastelli: trovati i due gol di vantaggio, griffati da assist al bacio di Longobardi, il Soccer Team ha avuto vita facile nel difenderli. Peccato perché l’Alma, sia chiaro, non ha difettato in intensità e corsa. Come al 21’ quando da un lungo lancio  di Giannusa per Marolda solo un chirurgico David, in scivolata, si frapponeva tra il Fano e il gol. La svolta al 30′: Longobardi difende palla e salta Cossu, corre sulla fascia e converge in area trovando lo spiraglio per Berrettoni che spara il rete lo 0-1.  Il Fano si riaffida a Marolda: David non si fa trovare impreparato. Solo un flash perché, subito dopo, Longobardi fiuta e trova  Mateos dentro l’area che a sua volta pesca sul palo opposto per il nazionale di categoria Mattia Proietti che di testa sigla il doppio vantaggio. L’Alma tiene comunque duro e al 43’, su cross di Amaranti dalla sinistra, con Cazzola sfiora il gol.  Nella ripresa ogni tentativo, compreso quello del neoentrato Forabosco (per Cossu), s’infrange contro la diga veneta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>