Il PesaroFano torna a giocare. Ditommaso: “A Milano sabato ci vorrà una gara intelligente”

di 

21 novembre 2012

PESARO – E’ finita l’astinenza. Dopo tre settimane di stop dall’agonismo più sfrenato, con le gesta di bronzo della Nazionale di Menichelli ai Mondiali di Thailandia lanciate via etere, sabato ricomincia l’avventura dell’Italservice PesaroFano nel fantastico mondo della serie A2 girone A. I ragazzi di Osimani, che hanno approfittato della pausa anche per recuperare tutti gli effettivi, saranno di scena a Milano, in casa di quel Comelt Toniolo che fin qui a domicilio ha fatto l’en plein: 3-2 al Lecco alla seconda giornata, 3-1 alla temibile Reggiana alla quarta.

PesaroFano-Verona, Giovanni Ditommaso

Il capitano del PesaroFano Giovanni Ditommaso in una foto Marco Giardini della passata stagione

“Sarà difficile perché il campo milanese è molto caldo – avverte Giovanni Ditommaso, 31 anni, il capitano del PesaroFano – Il rettangolo è un po’ più piccolo del nostro e il pubblico si fa sentire. Il Comelt Toniolo è una squadra che tra le mura amiche trova ancora più forza”.

Vivo il ricordo del rocambolesco rovescio della stagione scorsa. L’Italservice era in vantaggio 7-6 fino a 60 secondi dal termine, ma poi subì una rimonta che la lasciò con tanto rammarico e rabbia. “La prova che le gare finiscono solo al suono della sirena – commenta Ditommaso – Non sarà facile fare risultato pieno per noi però ci proveremo. Come? Con una partita molto intelligente. Non dico che ci vorrà la perfezione ma quasi, mettendola oltre che sulla tecnica anche sul ritmo, sulla grinta e sulla determinazione. Sarà banale dirlo, ma dobbiamo lottare su ogni pallone… dal primo al 40esimo minuto”.

A proposito, come sono state le tre settimane di pausa? “Lunghe – sospira il capitano – I primi giorni sono stati dedicati al recupero degli infortunati, poi piano piano ci siamo concentrati sempre più sui nostri prossimi avversari, disputando un paio di amichevoli con squadre di categoria inferiore come San Costanzo e Montecchio. La cosa basilare è che finalmente ci dovremmo essere più o meno tutti”.

Anche se poi, prima dello stop, nonostante le assenze era arrivata una vittoria dal peso specifico elevatissimo. “Il 3-2 sul Gruppo Fassina di tre sabati fa ci ha dato una bella boccata d’ossigeno – conclude Giovanni Ditommaso – Però, come ci ha detto il mister in settimana, non è che abbiamo risolto tanto a livello di classifica, essendo ancora in una zona a rischio. Però sono fiducioso per il prosieguo. Abbiamo un grande gruppo, fatto di buonissimi giocatori, adatti ad affrontare un campionato come il girone A di serie A2 che rispetto alla scorsa stagione vedo molto più equilibrato, sia nelle primissime posizione che in quelle meno lunsinghiere”. Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>