Ricci-Pensalfini: “Per i lavoratori Sifa faremo il possibile”

di 

21 novembre 2012

COLBORDOLO – Sulla vicenda Sifa parlano le istituzioni. Che ieri erano presenti al presidio dei lavoratori, nel piazzale dell’azienda, rappresentate dal sindaco di Colbordolo Massimo Pensalfini e dall’assessore provinciale Daniela Ciaroni. E anche il presidente Matteo Ricci ha preso una posizione netta sulla questione: “Sin da ieri mattina – raccontano Ricci e Pensalfini – ci siamo attivati con l’azienda per fare partire il tavolo di confronto con i sindacati e le amministrazioni locali. I vertici aziendali si sono detti disponibili, ora aspettiamo notizie, dopo il consiglio di amministrazione in programma venerdì prossimo”.

I lavoratori della Sifa in sciopero

I lavoratori della Sifa in sciopero

Va avanti Pensalfini: “La Sifa è una realtà importante: da oltre 40 anni è presente nel nostro territorio. Rilevante sia per la produzione, sia per l’impatto sociale ed economico nella comunità”.

Oltre 90 persone, da due mesi, sono senza stipendio. E nello scenario attuale di difficoltà le istituzioni si sono fatte avanti, rendendosi disponibili a coordinare l’eventuale tavolo di confronto. “La nostra richiesta – aggiunge Matteo Ricci – avanzata congiuntamente al Comune, è stata proprio l’apertura del confronto, insieme alla nostra disponibilità a dare una mano per cercare di trovare soluzioni. Come d’altronde abbiamo sempre fatto in contesti simili, in decine di tavoli anticrisi”. Evidenzia il sindaco: “Sappiamo che non è semplice neanche per l’azienda, perché il lavoro c’è ma ci sono difficoltà con gli incassi. C’è quindi un problema di liquidità e tutto si ripercuote sugli stipendi. Siamo vicini ai lavoratori e ringraziamo anche i sindacati: si sono fatti portavoce della problematica che coinvolge decine di famiglie”.

Ricci e Pensalfini premono su un obiettivo: “Trovare una via per liquidare le mensilità, perché ci sono persone che non riescono a pagare il mutuo e arrivare alla fine del mese”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>