I Balusch sorprendono la Kgs Robur

di 

22 novembre 2012

PESARO – Mentre altri mondi vivono nel peggiore dei modi lo sport, la pallavolo rimane un’isola felice. Almeno in Italia. Un mondo diverso, lontano mille miglia da quelli dove una sconfitta è un dramma. Mercoledì sera, osservando la vittoria di Villa Cortese a Prostejov, il gesto più apprezzato è stata la passerella finale delle ragazza di casa, che pur sconfitte nettamente dalle italiane hanno ricevuto l’abbraccio e l’applauso dei propri tifosi.

 

Balusch e giocatrici, è amore vero...

Più o meno alla stessa ora, al PalaCampanara, andava in scena un altro di quei momenti che fanno apprezzare la pallavolo. A fine allenamento, una ventina di Balusch – i tifosi più vicini alle colibrì, come si suol dire, nella buona e nella cattiva sorte – hanno riservato una sorpresa alle ragazze della Kgs Robur. Prima srotolando uno striscione di stima, poi consegnando a ogni giocatrice, un piccolo grande pensiero: deliziosi cioccolatini. Le ragazze, sorprese e felici, hanno ringraziato e il capitano, Valentina Tirozzi, ha chiesto ai tifosi di lasciare lo striscione a bordo campo. Visto che non è possibile, è stato collocato in alto.

 

Ora qualcuno commenterà: facile quando si vince. Invece no, perché anni fa, dopo una sconfitta con Bergamo e l’eliminazione dalla Champions League, i tifosi andarono all’allenamento e portarono crostate e bibite. Potete immaginare la commozione delle ragazze.

 

Mercoledì sera, l’allenatore Andrea Pistola ha seguito la consegna, quasi da dietro la quinte, ma la sorpresa era anche per lui: una confezione più grande, che il coach ha condiviso con lo staff.

 

Infine, il Colibrì ha letto una poesia, una riga in italiana e una inglese, per far capire a tutte l’affetto con cui i tifosi le seguono. Davvero un bel modo per preparare la difficilissima partita di venerdì sera, quando (ore 20,30, arbitri Gini e Cerquoni) al PalaCampanara sarà di scena la Foppapedretti Bergamo, seconda in classifica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>