Cuore di donna, l’infarto delle donne dopo la menopausa. Domani incontro a Sassocorvaro

di 

23 novembre 2012

SASSOCORVARO – Si chiama Cuore di donna il progetto che Cna Over, l’Associazione provinciale dei pensionati aderenti all’associazione artigiana, ha organizzato con il patrocinio dei Comuni di Pesaro, Fano e Sassocorvaro per promuovere e valorizzare il ruolo delle donne pensionate all’interno della società. Con una serie di proposte, riflessioni, incontri, Cna Pensionati vuole sviluppare iniziative pubbliche sui temi che riguardano le condizioni di vita ed il ruolo delle donne nell’età pensionabile. Dopo il successo dei primi due incontri di Pesaro e Fano, la Cna affronterà di nuovo l’argomento dal punto di vista sanitario. Cuore di donna avrà come tema specifico sarà quello dell’infarto nelle donne dopo la menopausa.

Si tratta di un incontro informativo, aperto a tutta la cittadinanza, sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari nelle donne che hanno superato i 50 anni. A parlarne CNA Over ha chiamato per domani, Sabato 24 novembre (ore 10) al Teatro della Rocca Ubaldinesca di Sasscorvaro il dottor Paolo Bocconcelli, primario di cardiologia dell’Azienda Sanitaria Marche Nord; il dottor Paolo Busacca, primario di Cardiologia dell’Ospedale di Urbino ed il dottor Valentino Ferri, ex primario di Medicina dell’Ospedale di Sasscorvaro. Nelle relazioni si parlerà dettagliatamente di un fenomeno, quello dell’infarto, in lento ma costante aumento nella popolazione femminile.

All’incontro, che sarà presieduto da Remo Pugliese, presidente provinciale di Cna Pensionati, e coordinato da Valerio Angelini, responsabile provinciale di Cna Pensionati, parteciperà Antonio Alessandrini, sindaco di Sassocorvaro.

“Cuore di donna – spiega il responsabile il presidente di Cna Pensionati Remo Pugliese – vuole essere uno specifico intervento che punta a valorizzare il ruolo delle donne a riposo all’interno della società. Un percorso in cui si racconta e si propone una realtà femminile ancora oggi troppo emarginata rispetto alla complessità della società”.

“Cuore di donna – spiega Valerio Angelini – si articolerà in due fasi d’intervento: la prima mirata a informare; la seconda a sviluppare iniziative pubbliche sui temi socialmente più interessanti. Intendiamo così incrementare e favorire le occasioni di incontro tra il mondo delle pensionate e quello istituzionale, parlare in modo innovativo delle condizioni di vita delle donne rispetto alle problematiche sociali, in particolare verso il sistema sanitario e della tutela della salute. Ed ancora promuovere all’interno del sistema associativo Cna una riflessione e una nuova considerazione della figura della donna pensionata e promuovere una presa di coscienza del loro ruolo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>