Dall’Olimpico a Gabicce: la storia di Francesco

di 

23 novembre 2012

Francesco Messori durante la partitella

Francesco Messori durante la partitella

GABICCE MARE – Venerdì 23 novembre la polisportiva Asd Gabicce Gradara ha avuto il piacere di ospitare Francesco Messori. Francesco è un giovane 13enne di Correggio nato senza la gamba destra con una grande voglia di giocare a calcio. Il vecchio regolamento federale non gli permetteva di giocare, finchè la sua richiesta non è stata presa in considerazione dal presidente del Centro Sportivo Italiano Massimo Achini, che ha modificato la legge, così oggi Francesco può giocare a calcio.

Un pomeriggio in amicizia quello che si è svolto oggi, che ha visto partecipare i ragazzi della polisportiva Asd Gabicce Gradara, il presidente Enrico Del Magna e il sindaco di Gabicce Corrado Curti.

“Una giornata straordinaria – spiega il sindaco Curti – iniziata questa mattina con la partecipazione di Francesco e delle classi primarie del circondario presso il teatro della Regina, che ha lasciato un qualcosa in più dentro i nostri cuori. Un grande momento di crescita per noi e per i nostri giovani, proseguito poi presso la polisportiva Asd Gabicce Gradara”.

Nel pomeriggio, infatti, al campo di calciotto di Gabicce, si è svolta una partitella con Francesco e i giovani calciatori della polisportiva, con ricco buffet finale. Tanto pubblico, assieme a bambini, dirigenti e allenatori dell’Asd Gabicce Gradara, uniti per sostenere lo sport come libertà, come luogo in cui la diversità non spaventa. La polisportiva Asd Gabicce Gradara ringrazia Francesco Messori e i suoi genitori per questo splendido pomeriggio trascorso assieme.

Da rimarcare che Francesco, tifoso romanista, qualche settimana fa ha coronato il suo sogno di incontrare Totti. E’ entrato anche in campo anche assieme a Roma e Udinese, prima dell’incontro disputatosi all’Olimpico del 28 ottobre.

Pagina Fb https://www.facebook.com/pages/Francesco-Messori/345839488782535www.asdgabiccegradara.it.

I giovani del Gabicce con Francesco

I giovani del Gabicce con Francesco

Un commento to “Dall’Olimpico a Gabicce: la storia di Francesco”

  1. Franz scrive:

    Bravi e complimenti è stata un ottima iniziativa ,tutto ciò che viene fatto per i giovani e con i giovani, sopratutto per chi
    è stato sfortunato dal punto di vista fisico ,mi trova sempre concorde , perchè iniziative del genere aumentano in
    dismisura la sensibilità dell’essere umano e fanno si che l’opinione pubblica nazionale si accorga delle persone che
    sono nate sfortunate o che sono diventate tali, ricordiamoci e aiutiamo sempre queste iniziative cosi facendo toccheremo
    sempre il cuore di ognuno di noi braviiiiiiii

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>