Rivogliono indietro parte dei salari, arrestati in due

di 

23 novembre 2012

PESARO – Due ristoratori, di cui uno pesarese, nei guai. Un 50enne e il suo socio straniero sono finiti ai domiciliari, con l’accusa di estorsione ai dipendenti. A quanto rivelato dai carabinieri di Riccione pare che i due, titolari di un ristorante nella vicina Emilia Romagna, facessero figurare le buste paga dei dipendenti in regola ma si facevano restituire sottobanco la somma dovuta al dipendente per tutte le spettanze accessorie.

Chi non accettava era costretto alle dimissioni o al licenziamento, fanno sapere i militari che hanno iniziato a indagare dopo la denuncia di una cuoca.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>