Stasera conferenza-dibattito con Pino Scaccia: iniziativa dei Lions club di Pesaro Host, Della Rovere e Gabicce Mare

di 

23 novembre 2012

PESARO – Stasera, venerdì 23 novembre, alle 21.15 nella sala congressi dell’Hotel Flaminio, i Lions club di Pesaro Host, Della Rovere e Gabicce Mare organizzano una serata di conferenza-dibattito con Pino Scaccia, già inviato del Tg1 sul tema “Notizie ad alto rischio”, primo di una serie di incontri sull’informazione e le conseguenze su contesti sociali e finanziari in particolari momenti storici come conflitti nazionali e internazionali o atti terroristici.

Pino Scaccia

Pino Scaccia

Scaccia, giornalista professionista da quasi quarant’anni è uno degli inviati storici del Tg1 Rai. Ha seguito i più importanti avvenimenti degli ultimi vent’anni: dalla prima guerra del Golfo al conflitto serbo croato, dalla disgregazione dell’ex Unione Sovietica fino alla crisi in Afghanistan, oltre al difficile dopoguerra in Iraq dove è stato l’ultimo compagno di viaggio di Enzo Baldoni, il freelance sequestrato e ucciso nell’agosto del 2004. Oltre a numerosi reportage in tutto il mondo (è stato il primo giornalista occidentale ad entrare nella centrale di Chernobyl dopo il disastro ed a scoprire per primo i resti di Che Guevara in Bolivia), si è occupato spesso di cronaca con particolare riferimento a mafia, terrorismo e sequestri di persona oltre a terremoti e disastri naturali (in Pakistan e in Iran per il sisma e nello Sri Lanka per lo Tsunami fino al terremoto dell’Aquila).

Prima di dedicarsi a tempo pieno all’attività di scrittore, è stato capo redattore dei servizi speciali del Tg1. Ha vinto, fra gli altri, il premio cronista dell’anno per lo scoop su Farouk Kassam, il premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi (giornalista uccisa in Somalia) per i racconti di guerra e il Premio giornalistico “Città di Salerno” (2005). È molto attivo sul web con il suo blog”La Torre di Babele” e ha pubblicato sei libri: “Armir, sulle tracce di un esercito perduto”, “Sequestro di persona”, “Kabul, la città che non c’è”, “La Torre di Babele”, “Lettere dal Don” e “Shabab – la rivolta in Libia vista da vicino”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>