Il Pifferaio magico al teatrino della Rocca Ubaldinesca di Sassocorvaro

di 

24 novembre 2012

Loredana Farinelli e Caterina Profili, attrici de Il Pifferaio Magico

Loredana Farinelli e Caterina Profili, attrici de Il Pifferaio Magico

SASSOCORVARO – Domenica 25 novembre alle 17, nel Teatrino della rocca Ubaldinesca di Sassocorvaro, la compagnia teatrale Gran Teatro dei ragazzi di Pesaro rappresenta lo spettacolo “Il Pifferaio Magico”. Testo e regia sono di Nivio Sanchini, le attrici sono Loredana Farinelli e Caterina Profili, Elisa Rulli ed Erica Bertozzini

Il Pifferaio Magico, un mago che invece della bacchetta magica adopera un piffero fatato, e cioè suona perché crede che attraverso la musica, attraverso il suono, attraverso l’ascolto di cose belle si può migliorare se stessi e gli altri. Infatti attraverso questa sua meravigliosa musica riesce ad eliminare i mali esistenti  in un determinato paese.

Tutti quelli che ascoltano la melodia del suo piffero non possono fare a meno di seguirlo.

Dopo essersi presentato il Pifferaio Magico invita il giovane pubblico a rivivere con lui alcuni momenti di quei viaggi in cui gli animali più strani lo seguivano. Ed ecco i bambini diventare gatti, cagnolini, galline, formiche zanzare, farfalle, ecc. Poi il Pifferaio invita i bambini a provare su loro stessi la melodia ed ecco che, come d’incanto, tutti si alzano e lo seguono. Il Pifferaio annuncia che incontrerà il Sindaco della città e gli proporrà di liberare la città dai topi. Arriva il Sindaco con tutto il Consiglio Comunale. Si tiene un’assemblea cittadina sull’opportunità o meno di tenere i topi nella città. I bambini (i cittadini) vengono invitati dal Sindaco ad esprimere il loro parere. Il Sindaco, allora, decide di far liberare la città dai topi e accetta la proposta del Pifferaio. Il Pifferaio, dopo aver fatto sparire tutti i topi, va dal Sindaco per la ricompensa, ma il Sindaco non lo vuole pagare.

Allora il Pifferaio, con l’aiuto dei bambini, organizza uno scherzo-sorpresa finale ed ottiene, oltre che la ricompensa pattuita, il pentimento del Sindaco. Tutti i bambini (cittadini), insieme al Sindaco “perdonato” festeggiano il trionfo dell’onestà e della correttezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>