Rapina e violenza brutale per 300 euro

di 

27 novembre 2012

FANO -Erano circa le 3.00 di questa mattina quando due malviventi si sono introdotti al Bar Tana Libera tutti della Tombaccia di Fano.

In quel momento, però, all’interno del locale c’era il figlio del titolare intento a chiudere la cassa: il ragazzo – come ha riportato Fanotv – ha cercato rifugio nel bagno, portandosi dietro il cellulare, ma non è riuscito a chiudere la porta. Uno dei rapinatori, dopo averlo bloccato, gli ha gettato il cellulare nel water e poi gli ha preso la testa facendola sbattere sullo specchio (il ragazzo ha poi avuto bisogno di recarsi al pronto soccorso di Fano). Tutto questo per 300 euro: quello che si trovava in cassa. Indaga la polizia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>