Partono i lavori ai Musei Civici di palazzo Mosca

di 

28 novembre 2012

PESARO – Sono iniziati i lavori di ristrutturazione e riallestimento dei Musei Civici di palazzo Mosca. Il progetto prevede un profondo restyling della struttura architettonica, dell’allestimento e dei servizi al pubblico; al termine degli interventi, previsto per la primavera 2013, la città di Pesaro avrà un museo non solo all’avanguardia nella valorizzazione del suo patrimonio artistico ma anche un “luogo” di intrattenimento culturale.

Nuovi impianti di climatizzazione e di illuminazione assicureranno la perfetta conservazione – e al tempo stesso fruizione – di dipinti, ceramiche e arti decorative. Verranno inoltre potenziati i servizi aggiuntivi con superfici destinate alla didattica, al bookshop, a incontri e conferenze con il pubblico, alla caffetteria. Il percorso museale si arricchirà di supporti multimediali e postazioni interattive che aiuteranno i visitatori a contestualizzare gli artisti, le opere e il territorio.

“Le novità più importanti riguarderanno l’allestimento delle sale e le modalità espositive dei singoli manufatti – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Pesaro Gloriana Gambini – Il ricco patrimonio, sinora valorizzato solo in parte, verrà infatti allestito tenendo conto di criteri sia cronologici che “emozionali” con l’obiettivo di dare costante rilievo alle eccellenze e alla grande varietà di tipologie artistiche che connota fortemente i musei pesaresi. Naturalmente le opere di maggior rilievo saranno esposte in modo permanente, mentre ampio spazio sarà dato a mostre e iniziative di studio che consentiranno l’esposizione a rotazione annuale di ciò che finora è stato conservato nei depositi. I nuovi musei saranno così un ‘luogo’ vivo, flessibile e dinamico sia per le collezioni in movimento che per le attività ospitate e organizzate a palazzo Mosca”.

Il percorso museale si articolerà in quattro sezioni espositive: la “permanente” e la “dinamica” dedicate al patrimonio civico. La permanente aprirà con due novità: una selezione di pezzi inediti studiati e restaurati di recente e uno spazio ad hoc destinato alle arti decorative; la “dinamica” accoglierà i pezzi provenienti dai depositi per offrire ogni volta al pubblico stimoli, emozioni e suggestioni inedite. Lo spazio “aperto” nasce per eventi che vogliono documentare le tradizioni e le radici culturali del territorio; la “finestra sul mondo” ospiterà mostre fotografiche realizzate in accordo con la Magnum Photos.

Durante la ristrutturazione, i Musei Civici rimarranno comunque visitabili: sono infatti aperte al pubblico le sale Bellini e del ‘900; in quest’ultima è attualmente esposta la collezione di ceramiche Mazza e un gruppo di maioliche alla rosa di Pesaro. E proprio per i lavori in corso, in questo periodo i musei sono visitabili con un biglietto ridotto di 3 euro; l’ingresso è gratuito fino a 14 anni e ogni terza domenica del mese. Info allo 0721.387541.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>