Auto ricaricabili con l’energia degli edifici: ora si può

di 

30 novembre 2012

PESARO – Pesaro sarà una smart city. Lo riporta il sito web Pesaro 0914, che riporta quanto rivelato da sindaco Ceriscioli e assessore Biancani stamattina in conferenza stampa.

L'assessore Andrea Biancani, il sindaco Luca Ceriscioli e il portavoce Franco Arceci

L'assessore Andrea Biancani, il sindaco Luca Ceriscioli e il portavoce Franco Arceci

“Innanzitutto un annuncio: venerdì 14 dicembre all’hotel Cruiser in viale Trieste si terrà un convegno sulle “smart city” – organizzato da Comune e Agenzia per l’Innovazione – al quale interverranno i rappresentanti di numerosi città capoluogo simili a Pesaro a livello di dimensioni e abitanti, oltre a studiosi di politiche urbane. Verrà presentato anche l’esempio modello a livello mondiale di “quartiere sostenibile” realizzato a Friburgo (info: Forum Vauban). A seguire il quadro presentato dal sindaco Luca Ceriscioli e dall’assessore Andrea Biancani nel corso della conferenza stampa del 30 novembre, nella quale è stata tracciata una mappa del concetto di “città intelligente” (che sta superando, migliorandolo, il concetto di “città sostenibile” tanto in voga negli ultimi anni).

 

PANORAMICA SUL PROGETTO EUROPEO DELLE SMART CITIES

Il progetto Smart City fa parte del Piano strategico per le tecnologie energetiche (Set), e prevede da parte dell’Unione europea la creazione di una rete di 30 smart cities da selezionare entro il 2020.

Lo scopo è creare un modello di efficienza energetica per avviare un percorso di sviluppo economico e urbano dai bassi costi e dal ridotto impatto ambientale.

Auto elettriche ricaricabili con l’energia prodotta negli edifici, zone low-carbon e messa in rete dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, sono alcuni esempi di un diverso sistema edilizio e di mobilità urbana.

 

PROPOSTE INNOVATIVE PER UN’IDEA INTELLIGENTE DI CITTA’

A determinare la capacità del territorio di trasformarsi da semplice agglomerato urbano a smart community efficiente e innovativa saranno le molteplici modalità di comunicazione locale e globale, l’innesto di moderne tecnologie nell’agire quotidiano, la presenza di una strategia condivisa e partecipata. Grazie a ciò, ogni euro investito in tecnologie inciderà sulla qualità della vita dei cittadini.

Le grandi opportunità date dai fondi comunitari e dai bandi nazionali sulle smart city e smart community rendono sempre più necessario un momento di riflessione e incontro tra i protagonisti per utilizzare al meglio le risorse, costruendo politiche sostenibili, lungimiranti e utili a rispondere ai crescenti e multiformi bisogni espressi dai cittadini.

 

GLI OBIETTIVI CHE SI DEVE PORRE UNA “SMART CITY”

Elaborare una definizione condivisa e dinamica di smart city, mettendo in luce i passaggi fondamentali per un approccio strategico e olistico; individuare le politiche settoriali, i nessi tra loro e i percorsi per realizzarle; chiarire il ruolo della tecnologia nei suoi tre livelli: quello della piattaforma di rete, quello degli applicativi verticali (scuola, sanità, welfare, ambiente, energia, mobilità), quello delle periferiche, della sensoristica, dei device.

Proporre momenti di sensibilizzazione e di formazione per la classe dirigente politica ed amministrativa sul tema delle nuove città.

Individuare e divulgare le migliori esperienze italiane e internazionali e identificarne i modelli.

Costruire un set di documentazione sui singoli aspetti della smart city che possa costituire una cultura condivisa con il Governo, le città e le imprese che sia la base su cui costruire le politiche future delle città intelligenti.

Confrontarsi sui nuovi modelli di procurement e di partnership pubblico-privata che rendano possibile investimenti lungimiranti per migliorare la qualità del vivere urbano.

Offrire ai cittadini e all’opinione pubblica un resoconto puntuale e indipendente sullo stato dell’arte dell’innovazione nelle città, con particolare attenzione alla accountability.

 

APPUNTAMENTI TEMATICI

Smart Governance and Smart Economy
Information Tecnology in a Smart City
Smart Mobility
Smart People and Smart Living
Smart Environment and Energy
Urban Planning

Laboratori tematici: il tavolo di lavoro è lo strumento principe della manifestazione, insieme ai convegni di approfondimento che hanno presentato un confronto strategico sulle direttrici dei temi proposti”.

 

ECCO LA VIDEO INTERVISTA ALL’ASSESSORE DI PESARO 0914

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>